Tassi si riprende il Tricolore e sogna l’Europa

Risultato storico per il campione della Pugilistica Massese che riesce a battere il temibile Davide Tiberi

Alessandro Tabarrani

massa. Davide Tassi si è ripreso il titolo italiano dei pesi piuma. Sabato notte, l’Alfiere della Pugilistica Massese ha lottato per riprendersi il titolo conquistato nella magica notte del 24 ottobre scorso allorché, nella cornice del palazzetto dello sport, lo stesso Tassi nei pesi piuma e Alessandro Barotti nei pesi mosca, conquistarono due titoli italiani nella stessa sera e con i colori della stessa società.


Un risultato storico. Dopo essersi laureato campione italiano, Tassi avrebbe poi dovuto lottare per la conquista del titolo europeo IBF, incontro però che non avvenne giacche lo sfidante, Francesco Grandelli, fu colpito dal Covid alla vigilia dell’incontro. Come da regolamento, per dare l’assalto al titolo europeo il pugile apuano aveva dovuto abbandonare il titolo italiano, riconquistato sabato notte a Siena nella cornice di Piazza Caduti delle Forze Armate dinanzi alla Fortezza Medicea.

«Siamo molto felici – ha detto il ds della Pugilistica Massese, Giuseppe Bertelloni -, Davide inizialmente era un po’ contratto e ha sofferto soprattutto nella prima ripresa considerando anche che non faceva un incontro ufficiale da un anno. Poi però si è rialzato subito, facendo girare il match dalla sua parte contro un avversario difficile come Davide Tiberi. Insomma, il titolo è stato riconquistato al termine di una dura lotta. Davide si è confermato un pugile di livello reagendo alla grande alle difficoltà iniziali e dimostrando, anche caratterialmente, di essere pronto per incontri internazionali».

Alle parole di Bertelloni fanno eco proprio quelle del pugile massese. «Sono felicissimo – ha spiegato Tassi –, avevo una grande voglia di riprendere il titolo italiano e per questo mi sono allentato duramente facendo tanti sacrifici. Ho fatto dieci round senza sentire fatica, stavo benissimo. Sono partito molto teso e alla prima ripresa ho ricevuto un colpo che mi ha mandato a terra, tuttavia mi sono rialzato e ho vinto tutti i restanti round. Combattere per la conquista del titolo europeo? Io spero di sì, dopo aver riconquistato il titolo italiano non mi voglio più fermare e se capiterà una occasione internazionale sarò pronto; altrimenti mi terrò stretto il titolo italiano e combatterò per difenderlo».

Insomma, per la Pugilisitica Massese è arrivato un nuovo importante successo da mettere all’interno di una bacheca peraltro già ricca di premi. «Con questa vittoria – ha concluso Bertelloni – Davide è salito tantissimo in classifica piazzandosi al secondo posto nella classifica italiana e proprio per questo verranno fatte anche considerazioni a livello internazionale. Per Tassi ora si aprono scenari interessanti anche a livello europeo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA