«Imbattuti e decisi a vincere» Matteo Gassani carica la Massese

Bianconeri sotto pressione in vista della semifinale playoff di domenica a Cascina Kouko ancora in forse, l’allenatore: «Andiamo a giocarcela con il petto in fuori»

massa. C’è fiducia in casa bianconera in vista della semifinale dei playoff che domenica vedrà i giovanotti allenati da Matteo Gassani impegnati nella sfida di Cascina. Lo stesso tecnico zebrato, non ha mancato di caricare la squadra che, per arrivare in finale, dovrà assolutamente vincere visto che il Cascina si è piazzato meglio in campionato e ha due risultati su tre a disposizione. Il “Diavolo” è anche tornato sulla partita pareggiata domenica scorsa a Ponsacco nel turno di chiusura di questa breve regular season.

«Contro il Ponsacco – ha evidenziato Gassani – è stata partita vera, maschia e spigolosa con le due squadre che hanno onorato al meglio un “classico” che nella storia del panorama calcistico toscano è sempre stato importante. È stata una partita ben giocata dai ragazzi a cui faccio i complimenti perché si è trattato di una di quelle sfide dove avevamo tutto da perdere e niente da guadagnare visto che il nostro percorso continua mentre quello dei nostri avversari ha avuto il suo epilogo domenica scorsa». Il match, ha proseguito nella sua analisi Gassani «è stato, per forza di cose condizionato dalla paura nei miei ragazzi di farsi male o di prendere espulsioni che avrebbero pregiudicato la loro disponibilità nella semifinale playoff di domenica a Cascina, ma nonostante ciò sono stati molto bravi sfoderando una prestazione di spessore che non ha portato alla vittoria perché non abbiamo concretizzato la grande mole di gioco espressa; ma per il resto mi sento di elogiare la squadra in toto. Abbiamo finito la stagione regolare come l’unica squadra imbattuta nei due campionati giocati tre le 36 squadre iscritte al campionato di Eccellenza, e questo è un aspetto che ci deve dare autostima e fiducia nell’affrontare la semifinale che, come i numeri che portiamo in dote, ci siamo ampiamente meritati di giocare».


Avanti dunque a testa alta e petto in fuori per trovare quella vittoria che farebbe volare la Massese alla finale di domenica 20 giugno a San Giuliano Terme. Per il resto, si attende la conferma che la partita verrà disputata nel piccolo stadio “Fiorentini”, giacché resta assai difficile che la partita venga spostata verso l’impianto più grande e attiguo “Simone Redini” che sarebbe ancora inagibile. Si attendono novità anche per quello che riguarda la prevendita dei biglietti. Detto questo, l’unico elemento in dubbio per la sfida di Cascina resta l’attaccante, Jean Kouko ancora alle prese con un problema muscolare ad un flessore che gli sta impedendo di lavorare assieme ai compagni. Tuttavia c’è ancora più di una speranza che il puntero ex Perignano riesca a tornare disponibile per domenica, se non dall’inizio, almeno per uno spezzone di una partita nella quale ci sarà bisogno di tutti per poter continuare a cullare il sogno della promozione in serie D. —

Alessandro Tabarrani

© RIPRODUZIONE RISERVATA