Garrote festeggia i suoi primi 100 gol e il Città di Massa sorride

Prova convincente, bene il palleggio e la circolazione Ma qualche sbavatura ha messo in forse la vittoria

massa. Città di Massa corsaro sul terreno dell’Aosta. I ragazzi di Felice Mastropierro hanno immediatamente reagito alla sconfitta di Venezia nel turno precedente centrando una importante vittoria che consente agli apuani di restare nelle zone nobili della classifica.

La vittoria alla fine è certamente meritata anche per quanto fatto vedere in campo, stante un momento di sbandamento nella ripresa che ha rischiato di vanificare i tre punti. Ma alla fine è andata bene. Le risposte sono arrivate una po’ da tutti confermando che Massa può giocarsi l’ingresso nei play off sino alla fine. Non era facile avere la meglio sull’Aosta, formazione che si è presentata al match casalingo reduce da tre risultati utili consecutivi, ma Pichi & Co. hanno sfoderato una prestazione all’altezza così come aveva chiesto e auspicato in settimana il tecnico Felice Mastropierro. Sin dall’inizio la squadra ha approcciato bene la gara e il vantaggio siglato da Guadagnucci a metà del primo tempo ha premiato gli apuani che sono riusciti ad andare al riposo in vantaggio di tre gol (Garrote e Bertoldi i marcatori del secondo e terzo gol) mettendo in ghiaccio la partita. Peraltro, siglando la seconda rete massese, l’attaccante Garrote ieri ha toccato le cento reti con la maglia del Città di Massa. Un motivo in più per esultare.


A inizio ripresa, l’Aosta è riuscita ad accorciare le distanze, ma Massa non si è scomposta, anzi, dopo circa un minuto è riuscita a riportare a tre reti il divario con i padroni di casa grazie alla deviazione di Quintin, uno dei più positivi assieme a Dodaro che, tra i pali, resta una garanzia assoluta. Tuttavia il fustal non consente di dormire sonni tranquilli, tant’è vero che, con un ritorno veemente, l’Aosta è riuscita a portarsi ad un solo gol di svantaggio, mettendo sotto pressione il quintetto apuano. Tuttavia, Massa ha saputo soffrire sino a quando, in ripartenza, ha trovato la rete decisiva con Mesa. Insomma tre punti d’oro nella prima di ritorno, in attesa di recuperare le gare in trasferta con Milano e Prato.

Quello che del Città di Massa è piaciuto molto, è stato il palleggio e la buona circolazione della palla per tutta la gara, salvo un paio di errori evitabili, uno dei quali ha causato la prima rete dei padroni di casa. Comunque, nel calcio a 5, qualche errore in appoggio ci può stare eccome. Riuscire a ritrovare subito la vittoria dopo il passaggio a vuoto di Venezia, dimostra le qualità di un gruppo importante sotto tutti i punti di vista. —

Alessandro Tabarrani

© RIPRODUZIONE RISERVATA