Carrarese in piena emergenza battuta a Vercelli 3-1

Tutte le reti nel primo tempo, di Pavone il momentaneo 1-1. Ben dieci assenti in casa azzurra

Pro Vercelli-Carrarese 3-1

PRO VERCELLI (3-4-2-1): Saro; Masi, Auriletto, Hristov; Iezzi, Zerbin (dal 28' st Rolando), Emmanuello, Nielsen; Gatto (dal 28' st Clemente), Della Morte (dal 44' st Romairone); Comi (dal 40' st Padovan). (Tintori, Parodi, Esposito, Erradi, Merio, Secondo, Carosso). All. Modesto.

CARRARESE (3-4-2-1): Mazzini; Grassini (dal 34' st Agyei), Milesi, Imperiale (dal 38' pt Ermacora); Pavone, Foresta, Luci, Schirò; Piscopo, Manzari (dal 27' st Borri); Marilungo. (Pulidori, Fortunati, Fantini). All. Baldini.

ARBITRO: Mercenaro di Genova.

RETI: nel pt 13' Zerbin, 16' Pavone, 26' Comi (rig.), 36' Della Morte.

NOTE: partita a porte chiuse. Ammoniti Luci, Auriletto, Nielsen, Foresta, Grassini, Baldini, Romairone. Angoli 3-2.

Seconda sconfitta consecutiva per la Carrarese, battuta 3-1 in casa della Pro Vercelli. Momento davvero difficile per la formazione di Baldini. Gli azzurri si sono presentati al “Silvio Piola” in piena emergenza con addirittura dieci assenti per infortunio e con la necessità di schierare dal primo minuto gli ultimi arrivati Milesi e Marilungo in un inedito 3-4-2-1. Il risultato è maturato nel primo tempo. Piemontesi in vantaggio con un pallonetto di Zerbin al 13', subito ripreso da Pavone al 16' con una girata al volo su cross di Marilungo. Pro Vercelli nuovamente avanti al 26' con un rigore di Comi, concesso per un fallo in area di Pavone su Zerbin. A fissare il punteggio sul 3-1 ci ha pensato Della Morte al 36', abile a sfruttare un errore di Piscopo, a mandare fuori giri Imperiale in dribbling e a fulminare Mazzini con un destro potente sul primo palo. La Carrarese resta quindi ferma a 29 punti in classifica, al sesto posto appaiata a Juventus Under 23 e Lecco, mentre la Pro sale a quota 32, al terzo posto. La capolista Renate è lontanissima, a 42 punti. Azzurri attesi ad un'altra trasferta, questa volta in casa della Pro Patria, domenica 24 gennaio alle ore 12,30.

Luca Santoni