La Massese resta in stallo Appesa al nodo allenamenti e in attesa delle decisioni

massa. Sulla ripresa dei campionati dilettantistici dall’Eccellenza in giù si addensano sempre più nuvole nere. Mentre scriviamo manca ancora l’ufficialità dell’estensione del divieto agli allenamenti di gruppo, ma la misura appare scontata.

Così come le altre società, la Massese è in attesa di sapere se si potrà riprendere il campionato o se ci sarà uno stop definitivo. Senza gli allenamenti di gruppo, nemmeno i tornei possono ripartire in un tempo ragionevole che permetta di terminare entro la fine del mese di giugno.


Mentre prima si auspicava una ripartenza attorno alla metà del mese di febbraio, ora non si potrà fare diversamente che assistere ad un nuovo slittamento che, giocoforza, con tutta probabilità sancirebbe lo stop definitivo. Le nuove misure infatti resteranno attive sino al 5 marzo. In casa bianconera dunque c’è parecchio scetticismo circa una eventuale ripartenza, soprattutto se, appunto, non si potrà ricominciare prima del mese di marzo. Insomma, si tratta di aspettare e agire di conseguenza; certamente gli organi competenti faranno di tutto per evitare la sospensione definitiva che sarà dunque l’extrema ratio. Come già sottolineato nei giorni scorsi, il destino dell’Eccellenza potrebbe però essere diverso da quello degli altri campionati dilettantistici. Questo perché la categoria nella quale si esibisce la Massese resta legata al campionato di serie D che proseguirà, salvo clamorosi colpi di scena, sino alla fine. Tra poche ore tutto sarà più chiaro. —

A.T.

© RIPRODUZIONE RISERVATA