Contenuto riservato agli abbonati

Massa, un nuovo centro commerciale all’ex area Universal Bench

Presentato il progetto per la realizzazione di un edificio da 6.600 metri quadrati. La giunta ha accolto la proposta e avviato l’iter per valutare l’impatto ambientale

MASSA. Un nuovo centro commerciale, dove un tempo c’era l’area ex Universal Bench/Autonieri. La zona, per chi non la conoscesse, è quella che, all’angolo della rotonda che porta a Mirteto, costeggia via Aurelia Ovest, via degli Oliveti e via Aprilia.

Un’area di circa 26mila metri quadrati, dove l’attuale proprietà vorrebbe demolire gli attuali edifici per ricostruirli e ampliarli di circa il 30%, così da realizzare un fabbricato ad uso commerciale al dettaglio. Solo che il lotto di terreno in questione, essendo parte della zona industriale e per questo destinata ad uso artigianale-industriale, richiederebbe una variante al Regolamento urbanistico. La proprietà si è avvalsa del gruppo Pirani che , specializzato in questo genere di operazioni, ha formulato la proposta poi presentata nel novembre 2021 all’amministrazione. Ieri il Comune ha pubblicato il parere della giunta comunale, che ha di fatto accolto la proposta e dato avvio alla procedura di Vas, vale a dire la valutazione sulle ricadute ambientali del progetto. Accoglimento perché - questa la ratio dell’amministrazione - la proposta consentirà di recuperare una zona altrimenti degradata implementando nuove attività economiche e quindi posti di lavoro, con ricadute in termini di utilità generale per la cittadinanza, derivanti dalla formula perequativa. Venendo al merito della richiesta, la variante come già detto interessa un’area di 26mila metri quadrati, dove si vuole intervenire con una ristrutturazione urbanistica per cambio d’uso da industriale a commerciale, con contestuale aumento delle volumetrie del 30%. Attualmente all’interno del lotto di terreno sono presenti fabbricati industriali, di circa 4.900 metri quadri. Questi verrebbero demoliti, per far spazio ad un unico edificio che avrebbe una superficie massima edificabile di 6.695 metri, disposto su un unico piano di massimo 6 metri di altezza fatto salvo il parcheggio interrato sottostante. Parcheggi che poi saranno anche all’esterno del complesso, arrivando così ad una dotazione di 511 unità. Gli ingressi al nuovo complesso commerciale saranno tre: il principale dalla via Aurelia, poco dopo la rotonda, e gli altri su via degli Oliveti e via Aprilia, quest’ultimo dedicato all’ingresso delle merci e alla zona dei magazzini. Questo perché all’interno del singolo edificio saranno previsti tre fondi commerciali di dimensioni variabili, ciascuno dotato di servizi igienici e spogliatoi: 2.500, 1.500 e 1.900 metri quadri. Il quarto, poi, riguarderà un piccolo negozio di vicinato, da 120 metri quadrati. Elemento distintivo della facciata dell’edificio sarà un portico, le cui colonne inclinate serviranno a identificare l’accesso alla struttura. L’intera area sarà circondata da una recinzione alternata da essenze arboree di tipo cespuglio, fatta eccezione per il tratto di via Aprilia dove al contrario vi sarà un pannello continuo dove verranno posizionate delle essenze a cascata, mentre la dotazione di verde pubblico non potrà essere inferiore al 25% della superficie fondiaria. Come compensazione per il comune di Massa la formula indicata dalle schede tecniche è quella di 360 euro al metro quadro, una cifra che diventa milionaria se la si moltiplica alla metratura che avrà l’edificio.