Contenuto riservato agli abbonati

Carrara, caos sul toto-sindaco nel centro-sinistra. E ora nella coalizione volano gli stracci

Gianluca Brizzi e Margherita Dogliani

Il segretario Pd replica a Margherita Dogliani su Fb: smettila di gettare fango, nessun partito mi ha fatto il tuo nome

CARRARA. Da mesi, in casa del Pd, il partito “forte” (a livello di numeri) della coalizione di centro-sinistra, il refrain è lo stesso: «Stiamo lavorando ai programmi».

Ma i nomi del candidato sindaco alla prossima tornata amministrativa, quella del dopo De Pasquale, circolano eccome. Ed è già tempo delle prime rese dei conti. Che, come i Cinque stelle insegnano, si fanno sui social. In perfetto stile grillino, nonostante proprio i Democratici di Carrara abbiano risposto picche alle prove di alleanza con il Movimento.


I fatti. Margherita Dogliani, imprenditrice protagonista della scena culturale cittadina, esce fra i candidati papabili del centro sinistra. Lei fa uno scarto in avanti e si dichiara - pubblicamente - disponibile a fare un percorso per la città, raccogliendo appoggio dalla società civile e da “pezzi” della coalizione. Smarcandosi, di fatto, da un Pd (partito di cui non è tesserata) che, dopo un primo giro di consultazioni, non sponsorizza più il suo nome.

Ma attenzione, quello che, ai tempi della vecchia scuola della Frattocchie, dove rimanere un retroscena, ora viene documentato, post su post, sui social. Nella pagina di Margherita Dogliani.

Nel dibattito sulla sua proposta di candidatura interviene proprio il segretario comunale dei democratici, Gianluca Brizzi. «Cara Margherita,non è mio costume inserirmi nelle discussioni su facebook, mi costringi a farlo a causa della valanga di fango che mi stai gratuitamente buttando addosso. Come ho avuto modo di dirti quando ci siamo incontrati da te 10 giorni fa (circa), sono diverse settimane che stiamo lavorando per individuare una candidatura, la più largamente condivisa. Ti ho descritto esattamente tutto quanto sta accadendo senza omettere nulla. Credevo avessi apprezzato il fatto che sono venuto ad ascoltarti nei giorni scorsi. Evidentemente non è così. Mi hai chiesto un ulteriore incontro alla presenza del Consigliere Regionale Giacomo Bugliani che non si è potuto tenere per reciproci impegni. Detto questo volevo precisare alcune cose, anche a beneficio di chi apprezza le tue (gratuite) illazioni sul sottoscritto e sul gruppo dirigente democratico». Con una precisazione: «Nessun partito del centrosinistra, ad oggi, mi ha proposto la tua candidatura. Non ho timore di essere smentito». Insomma un chiarimento via social. Un segretario comunale del Pd che su facebook esprime punto per punto la situazione toto candidature. E, ufficialmente, ancora nessuna uscita sui papabili candidati sindaco neppure dopo la convocazione, ieri, del tavolo del centro sinistra da cui continuano a uscire indicazioni ma nessun nome certo.

Resta il lavoro sui programmi ma, a questo punto anche qualche perplessità sui modi della politica che, questo è certo, sono cambiati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA