Ciao Maurizio, cameriere gentile e adorato

Originario di Massa era molto conosciuto non solo per il suo lavoro

MASSA. Addio a Maurizio Tognocchi, il cameriere gentile del ristorante enoteca il Re Bacco di via Loris Giorgi a Carrara. Si è spento dopo una malattia a 61 anni. Originario di Massa era molto conosciuto non solo per il suo lavoro, ma per la sua innata gentilezza, che lo ha sempre contraddistinto sul piano professionale e umano. Chi volesse dare un ultimo addio a Maurizio, lo può fare nella giornata di oggi all’hospice della don Gnocchi, o domanialle 15 nella chiesa di San Sebastiano a Massa.

Lascia la madre, il fratello Paolo, la sorella Paola e i nipoti. Ma lascia anche le titolari del Rebacco Nadia e Simona Cavazzini, che ormai erano diventate parte della sua vita. Maurizio con loro aveva lavorato instancabilmente per 15 anni, e negli anni avevano costruito un rapporto di vera amicizia, di quelle che quando non ci sei più lasciano un vuoto incolmabile. “Impossibile dimenticarti” sono state le prime parole di Nadia e Simona di fronte alla notizia della sua prematura scomparsa. Maurizio era malato da circa due anni. Una malattia contro cui ha lottato tenacemente, mantenendo sempre quel suo sorriso dolce. Maurizio voleva vivere, e per vivere ha combattuto, senza mai perdere la speranza di vincere, quel male che da due anni a questa parte non gli aveva dato tregua. Tutti lo ricordano come un uomo dolce, professionale e buono, nel vero senso del termine. Una persona che ti faceva sentire a casa e assecondava ogni desiderio della clientela. Mai una piega sul lavoro, mai una smorfia di dissenso, una parola di troppo o un gesto fuori posto. Maurizio era Maurizio e i clienti del localelo adoravano per questo. Maurizio sorrideva sempre, anche attraverso gli occhi. «Un uomo dolce, amato e professionale – dicono Nadia Simona e Laura, l’altra chef di Rebacco oltre a Simona – un uomo buono che ha condiviso con noi 15 anni di vita e di lavoro. Una persona a cui noi dobbiamo solo gratitudine e amore. Per noi non se ne andrà mai». La notizia della sua morte si è diffusa velocemente in tutta la città, e in poco tempo anche sui social. Tantissime le testimonianze di stima e le belle parole spese nei confronti di Maurizio, soprattutto dai tanti clienti con bambini.


Alessandra Poggi

© RIPRODUZIONE RISERVATA