A Tommaso Chieffi il premio Collare d’oro

Prestigioso riconoscimento alla carriera per il velista apuano campione dei 470 e poi protagonista della Coppa America

carrara. Collare d’oro per il velista apuano Tommaso Chieffi, la massima onorificenza sportiva del Comitato olimpico nazionale italiano. Non a caso Chieffi è il velista italiano più vincente: Classi olimpiche, Coppa America, vela d’altura e monotipi. Il velista però non ha potuto ritirare il premio personalmente perché impegnato nelle regate dello “Swan One Design World Championship” a Saint-Tropez, a bordo del 50 “Django”. Nella sua lunga e prestigiosa carriera sportiva, Tommaso Chieffi ha ricevuto nell’85 il titolo di campione del mondo, classe 470, nelle acque di casa a Marina di Carrara con il fratello Enrico, e nell’84 il quinto posto alle Olimpiadi di Los Angeles. È stato 27 volte campione del mondo in diverse classi. Citando le campagne di Coppa America, Chieffi è timoniere di Italia nell’87 a Freemantle, tattico-stratega del Moro di Venezia che, nel ’92 a San Diego, batté la Louis Vuitton Cup accedendo alla finale contro America3. È stato tattico-stratega e responsabile del programma meteo di Oracle Bmw Racing nel 2003 ad Auckland. Timoniere, poi tattico e infine direttore sportivo di Shosholosa nel 2006-2007 a Valencia.

Laureato in giurisprudenza all’università di Pisa, nella sua carriera Chieffi ha vinto cinque medaglie d’oro al valore atletico, due argenti, cinque bronzi, mentre nel 1997 gli è stato assegnato il premio velista dell’anno Rothmans. A 10 anni inizia l’attività agonistica con il Flying Junior; a 15 anni entra con il fratello Enrico nei gruppi giovanili della Federazione Italiana Vela con la classe 470. Appena 17enne è già in alta specializzazione, a 18 anni manca di un soffio la qualificazione per le Olimpiadi di Mosca. È due volte vincitore del trofeo l’Equipe classe 470 anni 1982 -1983, onorificenza riconosciuta al velista meglio classificato a livello mondiale nelle rispettive classi olimpiche. Nel 1984 partecipa alle Olimpiadi di Los Angeles, sempre classe 470 in equipaggio con il fratello Enrico, dove si classifica al quinto posto dopo aver vinto nel 1981 il campionato europeo della classe. Nell'85 si aggiudica il titolo mondiale nelle acque di casa a Marina di Carrara. Chieffi nel 1985 inizia la carriera professionistica come timoniere del Team Italia, che partecipava alla Louis Vuitton Cup di Fremantle, regata di selezione per la ventiseiesima edizione dell'America's Cup, portando questa sua passione per la vela ad altissimi livelli.


Alessandra Poggi

© RIPRODUZIONE RISERVATA