Contenuto riservato agli abbonati

L'imprenditore Matteo Marzotto ha un progetto per Carrara. Ecco cosa sappiamo fino a ora

Matteo Marzotto in collegamento su Rai uno dalla Marmi Carrara

L’industriale si presenta a un programma Rai in collegamento dalla sede della Marmi Carrara, azienda di Franchi, Rossi e la famiglia Bin Laden

CARRARA. Un imprenditore di fama mondiale. Una delle aziende più importanti del mondo del marmo, apuano e non solo. Insieme per in progetto destinato a avere ricadute importantissime per la città di Carrara. Un progetto per il momento blindato ma su cui i lavori sembrano essere già a buon punto. Non è un caso che Matteo Marzotto, classe 1966 imprenditore e manager , già presidente dell’Ente Nazionale Italiano Turismo, si sia collegato proprio dalla sede della Marmi Carrara di via del Bravo, con la trasmissione pomeridiana della Rai "Oggi è un altro giorno" condotta da Serena Bortone. Nessun accenno alla nostra città e ai progetti in cantiere, Marzotto ha ricordato la madre Marta, la sua vita e le sue passioni. Ma non è sfuggito il fatto che il collegamento avvenisse proprio nello showroom dell’azienda di proprietà delle famiglie Franchi, Rossi e della Cp holding del gruppo Bin Laden.

Il collegamento, proprio per impegni di lavoro, è stato fatto da Carrara. E a Carrara Matteo Marzotto sta lavorando a un progetto importante che, stando al poco che trapela, è legato al famoso articolo 21 della legge regionale, quello della "premialità" sule concessioni di cava attraverso investimenti di pubblica utilità.

Le bocche, oggi, dopo il collegamento dalla Marmi Carrara, sono cucite. La presenza di Mattero Marzotto però davvero difficile da nascondere (la trasmissione Rai è stata vista da un paio di milioni di spettatori). Del resto la fama di Marzotto è di livello internazionale. Appartiene alla sesta generazione della famiglia Marzotto, industriali della lana sin dal 1836, quinto figlio del conte Umberto Francesco Marzotto e di Marta Vacondio

.È presidente di Ambria Holding da novembre 2020 e FAS International da Novembre 2019. È stato presidente di Dondup da settembre 2016 a Marzo 2021. Dopo avere lavorato per quindici anni nelle aziende collegate agli interessi di famiglia tra il 2003 e il 2008 è stato prima direttore generale operativo, poi presidente di Valentino S.p.A.

È vice presidente di Associazione Progetto Marzotto da marzo 2018 (già Presidente da ottobre 2012 a febbraio 2018) e presidente di Mittelmoda Fashion Award da settembre 2008. Come imprenditore tra il 2009 e il 2013 ha acquisito e rilanciato Vionnet, di cui è stato anche presidente da ottobre 2008 a gennaio 2013.

Insomma un intreccio di moda (eredità del grande impero tessile) impegno sociale e grandi marchi che entrano, dalla porta principale e proprio in una delle aziende che gestisce il 50 per cento di quanto escavato nelle cave delle tre cooperative di escavazione. Un matrimonio che, se combinato, è facile pensare possa davvero avere ripercussioni importanti per la città.

Al momento, restando ai fatti, quelli da cui partire sono la presenza di Matteo Marzotto alla Marmi Carrara e l’esistenza di un progetto, di una iniziativa si ampio respiro legata al mondo del lapideo.© RIPRODUZIONE RISERVATA