Contenuto riservato agli abbonati

Lavori in ritardo, l'asilo Collodi non riapre

Uno scorcio dell’asilo Collodi a Avenza

Cantiere fermo per la mancata consegna degli infissi dalla ditta fornitrice. Bambini all’asilo solo la prossima settimana

CARRARA. Lavori (ancora) in corso. L’asilo Collodi, nel cuore di Avenza, sarà pronto a accogliere i bambini solo dal prossimo lunedì e non domani come avviene in tutti gli altri plessi.

Qualche giorno di ritardo legato alla mancata consegna nei tempi previsti della fornitura dei nuovi infissi: questo ha fatto sì che il montaggio possa avvenire proprio quando, nelle altre scuole comincia il nuovo anno.


Il plesso, che fa parte dell’istituto comprensivo “Avenza Gino Menconi” sarà consegnato per la regolare ripresaa delle attività il prossimo 20 settembre e la dirigente scolastica si è già premurata di darne comunicazione alle famiglie: quindi nessuno si presenterà ai cancelli e non dovrebbe esserci alcun disagio.

Resta il fatto che, rispetto alla tabella di marcia annunciata, la scuola d’infanzia di via XXIV Maggio comincerà con quattro giorni di ritardo e, seppure avvisate nella giornata di ieri dalla dirigente dell’istituto comprensivo, le famiglie e soprattutto i genitori che lavorano, dovranno organizzarsi.

Il disagio, lo ribadiamo è stato comunicato dalla stessa ditta che si occupa dei lavori che hanno interessato l’edificio a due passi da piazza Finelli, pieno centro storico di Avenza.

È stata l’impresa esecutrice Engineering costruzioni gruppo Empoli luce srl a annunciare il perdurare dei cantieri. Parlando proprio dei lavori di montaggio degli infissi, a causa della mancata consegna degli stessi da parte del fornitore. Questo ha fatto sì che i cantieri non potranno essere chiusi in tempo per domani, da calendario il primo giorno di scuola.

Il plesso sarà riconsegnato per la regolare ripresa delle lezioni il prossimo lunedì.

I ritardi, spiegano sempre dalla ditta che si occupa dei lavori alla scuola di Avenza, sono di fatto legati a un problema di approvvigionamento dei materiali, soprattutto dei profilati metallici ed in alluminio che sta comportando disguidi notevoli nelle consegne dei materiali. L’impresa si è adoperata – e lo ha comunicato agli uffici comunali e alla dirigenza del plesso stesso – per ridurre il disagio al minimo, anche se non è potuto essere eliminato del tutto.

Tutto si traduce con una scuola, quella dell’infanzia Collodi, in lieve ritardo sulla tabella di marcia. Un ritardo giustificato da chi si occupa del cantiere e che la scuola stessa ha comunicato ai genitori per tempo consentendo, almeno questo è l’intento, alle famiglie di organizzarsi.

Per i bambini qualche giorno di vacanza in più, per i gentiori qualche problema logistico che, così è messo nero su bianco, dal prossimo lunedì sarà completamente superato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA