Contenuto riservato agli abbonati

Marina di Carrara, spiaggia libera all’ex Marino in attesa del verdetto dei giudici

Ecco come sarà possibile prenotare uno dei sessanta stalli previsti nell’area un tempo in concessione allo storico stabilimento balneare

MARINA DI CARRARA. Una spiaggia libera, regolamentata anche in relazione alle misure di prevenzione del Covid, ma comunque fruibile e “prenotabile”. Esattamente come funziona per gli altri tratti di arenile liberi da concessioni di stabilimento balenare sulla costa apuana.

Ecco quello che è diventata la spiaggia fino a qualche mese fa in concessione allo storico bagno Marino di Marina di Carrara. Una concessione, come noto, oggetto di revoca da parte del Comune e tutt’ora al centro di un contenzioso legale sul quale, al momento, si è espresso il Tar. Il tribunale amministrativo ha confermato la revoca stabilita dal Comune, ma i titolari dello stabilimento non si sono fermati rivendicando anche in altre sedi giudiziarie i propri diritti. Nel frattempo, però, la stagione balenare è cominciata e si è posta la questione di come utilizzare correttamente il tratto di spiaggia rimasto libero da sedie, sdraio e ombrelloni tra gli stabilimenti confinanti: il Paris e il Graziella.


Nell’immediato il Comune ha emesso una ordinanza di divieto di accesso alla spiaggia che, senza alcuna regola, in molti avevano cominciato a frequentare. Poi però si è posto la questione dell’utilizzo di un tratto di arenile che è comunque un bene pubblico. E così è cominciato l’iter che ha portato alla revoca dell’ordinanza e all’estensione, per questo pezzo di spiaggia, delle norme e delle procedure valide per gli altri tratti di spiaggia libera del litorale.

Nell’area dell’ex Marino, dunque, saranno allestite sessanta postazioni (delle dimensione di 3,5 per 3 metri ciascuna) distanti, l’una dall’altra, un metro e percorsi di accesso alla spiaggia, al mare e ai servizi igienici

Per prendere il sole all’ex Marini bisognerà comunque prenotare tramite il portale web www.beacharound.com. Elo si potrà fare, fino alla fine di luglio, il venerdì sabato e domenica, dal primo al 31 agosto i giorni di prenotazione saranno ; dal primo al 31 agosto nei giorni 1, 6, 7, 8, 27, 28, 29 agosto 2021 e nei giorni dal 12 al 22 agosto; dal primo al 15 settembre, nei giorni 4, 5, 11 e 12. Il Comune ha anche stabilito che la maggioranza degli stalli, nella percentuale del 80% andrà a residenti, proprietari di seconde case e ospiti di strutture ricettive site nel territorio comunale. «Per il restante 20% – si legge nel provvedimento dell’amministrazione comunale – da non residenti». Inoltre l’accesso, sempre limitatamente alle giornate di prenotazione obbligatoria, sarà vigilato mediante la presenza di uno steward. Le prenotazioni verranno divise in due turni e, in particolare, un turno antimeridiano dalle 9 alle 13.30 e un turno pomeridiano dalle 14 alle 18.30. «La prenotazione – conclude il provvedimento – potrà essere fatta esclusivamente per un turno e, qualora alla scadenza del turno prescelto rimangano stalli disponibili non riservati, potrà essere effettuata una nuova prenotazione». —


© RIPRODUZIONE RISERVATA