Contenuto riservato agli abbonati

Oltre un milione di euro alle famiglie per avvicinare i giovani allo sport

Un match tra giovanissimi

Progetto ambizioso del Comune in collaborazione con il Coni e un bando pubblico. Previsti aiuti fino a 150 euro ad atleta

CARRARA. Incentivi per lo sport per giovanissimi e associazioni dal Bando periferie: sul piatto oltre un milione di euro ( 1.028.550, per la precisione) per contributi per lo sport per le famiglie e gli studenti soprattutto. Con una delibera di giunta l'amministrazione, nell'ambito del “Bando relativo a progetti per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie”, ha dato il via a quattro progetti con protagonista il mondo dello sport. Il primo prevede quasi mezzo milione di euro (450 mila) per “Voucher ragazzi”: attraverso un bando pubblico ai ragazzi – dai 6 ai 16 anni – che decideranno di svolgere attività sportiva con le associazioni presenti sul territorio, verranno assegnati dei contributi economici (non servirà la presentazione dell'Isee da parte delle famiglie). «Secondo una prima stima approssimativa, effettuata sulla base di una platea potenziale di 3057 destinatari, ciascun ragazzo potrebbe ricevere un contributo di 150 euro», stimano da palazzo civico. 400 mila euro andranno poi ai “Grandi eventi sportivi per ragazzi”.

Un altro bando pubblico, cioè, con contributi economici per associazioni, società e federazioni che organizzano campionati (o eventi) di livello almeno regionale e dedicati ai ragazzi della fascia di età 6-16 anni. In questo caso sarà finanziato un numero limitato di eventi, comunque fino all'80% delle spese fino a un contributo massimo di 100 mila euro. Poi, terza direttrice, 50 mila euro per “Carrara sport ragazzi” per incentivare le associazioni locali a organizzare preferibilmente all'aperto eventi, attività, iniziative dedicate agli studenti. «Le risorse saranno assegnate in modo proporzionale al tipo di proposta e anche in questo caso tramite bando», spieganoe dal Comune. Per il quarto progetto ecco poi “Sport in classe”, con 120 mila euro per l'iniziativa che grazie alla collaborazione con Coni e Sport e Salute garantirà ai bambini delle scuole primarie di avere insegnanti laureati in Scienze motorie per lo svolgimento dell’attività dell’educazione fisica. Nelle prossime settimane i bandi saranno pubblicati sul sito del Comune: a stretto giro sarà la volta di “Grandi eventi sportivi per ragazzi” e “Carrara sport ragazzi”; per “Voucher ragazzi” si attenderà settembre. E sullo sfondo Municipio e Coni confermano l'intenzione di destinare definitivamente un padiglione di Imm-CarraraFiere esclusivamente alle grandi manifestazioni sportive indoor. «Lo abbiamo dimostrato con i fatti da tempo. La collaborazione con il Coni in questo senso è fondamentale, adesso dobbiamo cercare le risorse per stabilizzare verso quella destinazione il padiglione. Questi finanziamenti rappresentano un'opportunità importante anche per questo», conferma l'assessore Andrea Raggi in sede di presentazione dei progetti. «Quello sul padiglione è un interesse noto, ripeto che siamo di fronte a un e sgravi o spazio del genere unico in Toscana», rimarca anche il delegato provinciale Coni Vittorio Cucurnia prima di chiosare ricordando che, sul capitolo fondi e finanziamenti, resta anche il credito sportivo. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA