Contenuto riservato agli abbonati

In vacanza con lo sconto per rilanciare il turismo apuano

Siglata convenzione con Varese grazie all’associazione La Rivincita. Il vicesindaco: «Auspico che possa servire da esempio per progetti simili» 

MASSA. Una convenzione tra Massa e Varese per incentivare l’arrivo di turisti lombardi in terra apuana. Tutto nasce dall’opera di mediazione fatta dall’associazione La Rivincita, realtà nata da poco con sedi a Massa e Saronno e che nelle settimane scorse ha lavorato affinché questo percorso si concretizzasse.

«Ho ricevuto – illustra la fondatrice Carmen Federico – una lettera dalla presidente di Confconsumatori – Varese nella quale mi si chiedeva di mediare una convenzione con Massa, allo scopo di favorire il turismo verso questa città che amo e che mi ha adottato». L’associazione, fondata a cavallo tra il 2020 e il 2021, si prefigge di aiutare il territorio a riscattarsi, contribuendo concretamente a diffondere l’immagine di Massa fuori dai propri confini, non solo regionali. «Come avvocato – prosegue– soprattutto nel periodo del lockdown ho lavorato tanto con i marinelli, che sono persone stupende. Massa ha tanto da restituire, e il turismo costituisce un riscatto specialmente dopo un periodo come quello che abbiamo vissuto. Questo è anche il senso della nostra associazione: recuperare le belle esperienze maturate durante i mesi più duri della pandemia e applicare al mondo che verrà».


Nei mesi precedenti si è poi presentata l’occasione per realizzare questa convenzione. Come spiega Sabrina Giannetti, presidente di Federalberghi di Costa apuana che ha poi preso il testimone per formalizzare l’accordo, «si sta parlando di un bacino di utenza che conosce molto bene la nostra zona, e di una associazione che conta più di mille associati, cosa non trascurabile. Nello specifico la convenzione permette di avere uno sconto del 15 per cento sulle prenotazioni dirette – ovvero senza ricorrere ai portali di prenotazione– e valida fino al 31 dicembre 2021».

Una misura che, seppur riservata agli associati di Confconsumatori di Varese, va nel solco della promozione turistica e del marketing territoriale. «Ringrazio l’avvocato Federico –commenta l’assessore al turismo e vicesindaco Andrea Cella– per averci segnalato questa proposta, e ringrazio anche tutti i soci di Federalberghi che hanno voluto aderire. Ci fa molto piacere che questo spunto sia stato raccolto, così da offrire un servizio agevolato a chi viene dalla Lombardia, preferendo la nostra zona rispetto ad altre. Anzi, auspico che questa convenzione possa servire da esempio per iniziative simili, sia con altre categorie, come gli stabilimenti balneari, sia con altri territori. Bisogna far sapere che tra le Cinque terre, la Versilia, Pisa e Lucca c’è un scrigno sì nascosto, ma tutto da scoprire». Adesso, forte di questo risultato, l’associazione di Carmen Federico sta puntando a coinvolgere anche altre realtà, sempre nell’ottica del riscatto, del senso di rivalsa che deve avere il nostro territorio. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA