Contenuto riservato agli abbonati

Muore a 12 anni per una malattia: «Ora splendi in cielo»

L'ospedale Gaslini di Genova

Chiara Forciniti viveva con la famiglia ad Albiano Magra. Anche il Comune di Aulla la ricorda sulla pagine Facebook

AULLA. Chiara se n’è andata all’età di 12 anni. Si stava affacciando al mondo pieno e drammatico dell’adolescenza. La morte l’ha fermata, lasciando nella disperazione più nera i genitori, Francesco Forciniti e Mercedes Fienco, lasciando un vuoto, anche, nelle comunità di Albiano.

La piccola Chiara viveva con la famiglia nel quartiere di Sottorivazzo ad Albiano Magra, un quartiere di recente costruzione, di cui la famiglia Forciniti era parte integrante. Ma, ultimamente, la si vedeva sempre meno in giro a passeggio con la mamma per le strade del paese. Le sue uscite avevano preso un’altra direzione: andava e veniva dall’ospedale pediatrico “Gaslini” di Genova, dove da tempo aveva iniziato un trattamento terapeutico per cercare di contrastare la terribile malattia che l’aveva colpita, la leucemia. Ma le cure dei medici dell’ospedale genovese, i cicli di terapia a cui è stata sottoposta, non sono serviti. La dodicenne si è spenta due giorni fa. E possiamo soltanto immaginare lo stato d’animo dei genitori in queste ore, colpiti dalla tragedia più terribile che possa abbattersi su un padre e una madre: la perdita di un figlio.


La notizia si è diffusa velocemente nella più popolosa frazione aullese, lasciando attoniti tutti, in particolare nel quartiere di Sottorivazzo. E anche il Comune di Aulla, dalla propria pagina Facebook, ha voluto dedicare alla sfortunatissima bambina alcune parole, le seguenti: «L’amministrazione comunale si stringe attorno alla famiglia Forciniti nel ricordo commosso della piccola Chiara, prematuramente strappata alla vita da una terribile malattia».

I funerali di Chiara – lo ricorda anche la pagina Facebook del Comune di Aulla, sono in programma oggi pomeriggio, a partire dalle ore 15, nella chiesa di San Martino ad Albiano Magra. Alla famiglia, circondata e protetta dai parenti e dagli amici più stretti, continuano ad arrivare attestati di cordoglio. Sempre su Facebook, sulla pagina del padre Francesco, una marea di messaggi di condoglianze in calce alla foto profilo, aggiornata con un fiocco nero a simboleggiare il lutto. Anche sul profilo Facebook della madre Mercedes è comparso un fiocco nero e fra i commenti più commoventi non è passato inosservato il seguente: «Piccola ora splendi in cielo sicuramente ora serenamente riposa la vita non è stata gentile con te ma io credo che ci sia un posto che ti accoglierà senza più sofferenza». — G.U.

© RIPRODUZIONE RISERVATA