Contenuto riservato agli abbonati

Il colosso del pesce cerca personale: ecco 25 assunzioni

Massa: per dieci di loro il contratto potrebbe diventare a tempo indeterminato. Ecco come proporsi e fare il colloquio

MASSA. I numeri hanno la testa dura, dicono. Solo per questo parlare di 25 assunzioni a strettissimo giro – di cui una decina a tempo indeterminato – ha già di per sé un impatto notevole. Se però ai numeri si aggiunge il contesto, allora il peso specifico prende corpo ancora di più: una provincia, quella di Massa Carrara, con la questione occupazionale che rimane problema annoso e ancora aperto e con l’emergenza sanitaria che negli ultimi 15 mesi ha sferzato colpi su colpi al tessuto economico. Ecco perché i 25 posti di lavoro che mette sul piatto DelMar sono un segnale per il territorio.

«Venticinque posti, di cui dieci a tempo indeterminato, sono una risposta importante, nonostante il periodo, lo sappiamo, per tutto il territorio in cui abbiamo creduto da sempre», spiega tra una riunione e l’altra Mattia Mannini, amministratore di DelMar-Le delizie del mare, azienda ittica, “fresca” recentemente (2019) di nuova sede in via Dorsale a Massa, a pochi metri dall'ingresso autostradale. Un “colosso” che da molti anni opera sul territorio (e non solo), impresa specializzata nel commercio, distribuzione e trasformazione di prodotti ittici freschi, confezionati e congelati destinati prevalentemente al settore horeca (ristoranti, alberghi, stabilimenti balneari, mense aziendali) e che conta al momento 35 dipendenti. Chiaro – visti i principali destinatari dei prodotti – che il 2020 si sia fatto sentire anche per loro. Tuttavia in vista della seconda parte del 2021 DelMar risponde e si mette alla ricerca di «operai magazzinieri qualificati, autisti consegnatari e addetti alla bollettazione».

In totale parliamo di 25 posti, full time, a tempo determinato; anche se – come precisano i vertici – una decina di contratti diventeranno poi a tempo indeterminato con l’inserimento in azienda.

Una ricerca di personale annunciata nei giorni scorsi e che passerà anche da un open-day martedì (come scriviamo a lato) per accorciare le tempistiche ed individuare le persone da assumere perché siamo alle porte della bella stagione, con le varie riaperture, e per il momento non sono fioccate molte domande. «Archiviato un 2020 sicuramente non semplice, i primi mesi del nuovo anno sono cominciati con dati importanti», aggiunge l’amministratore Mannini su cifre e percentuali che si traducono in posti di lavoro per la zona disponibili fin da subito. Ma vediamo nel dettaglio quali sono le figure richieste. Si cercano «addetti ai magazzini refrigerati esperti nell’utilizzo di muletto laterale-retrattile; addetti preparatori con esperienza nell’utilizzo di terminali mobili (palmari)», ma anche «autisti consegnatari: le risorse si occuperanno – si spiega – della consegna della merce presso clienti su base regionale ed extraregionale; dovranno essere in possesso della patente B; non necessaria esperienza pregressa nella mansione; disponibili a lavorare su turni e nel fine settimana». Per queste ultime due figure, le candidature – oltre all'’open day e alla possibilità di mandare una e-mail con curriculum a cv@del-mar.it – si possono fare attraverso il sito www.gigroup.it (selezionando la zona e cercando l’azienda) oppure con il link diretto che si può trovare anche sulla pagina Facebook dell’impresa. Direttamente alla e-mail, o comunque sempre nella giornata di martedì, invece, la modalità di candidatura per i posti per gli addetti alla «bollettazione», per un «inserimento in un contesto dinamico», con il candidato che si «occuperà del controllo bolle, fatturazione, imputazione dati, preparazione etichette per il magazzino, rapporti con gli autisti». — RIPRODUZIONE RISERVATA