Il Vescovo al centro vaccinale di Marina di Carrara: «Una Messa in ricordo di chi non c’è più»

 Monsignor Ambrosio ricorda le vittime del virus e ringrazia uomini e donne della sanità

CARRARA. E' sicuramente una terra molto bella, ma allo stesso tempo molto complessa sotto tanti punti di vista – dichiara il Vescovo Gianni Ambrosio, amministratore apostolico della diocesi di Massa Carrara Pontremoli – e la pandemia ha messo a dura prova tutti i suoi cittadini. Sono ancora tante le persone che piangono i loro defunti deceduti proprio a casa del Covid 19 e che, nel primo momento della pandemia, non hanno neanche potuto fare il funerale. Sarà mia premura organizzare una santa messa, dedicata completamente a loro e al loro ricordo. Ma anche i problemi economici – continua il vescovo Gianni Ambrosio – sono davvero importanti, perché hanno colpito una realtà già provata dalla crisi economica e, a risentirne maggiormente, sono stati i lavoratori del settore turistico e della ristorazione. Sono vicino a queste persone e so che anche alla Caritas è aumentata la richiesta di un pasto caldo. Noi cerchiamo di aiutare davvero tutti, sia dal punto di vista morale che come sostegno alimentare».

Il Vescovo Gianni Ambrosio, in occasione della visita al centro vaccinale di Marina di Carrara, ieri mattina ha fatto un’ analisi della realtà apuana e ha voluto testimoniare la presenza della Chiesa che nel mese di maggio prega Maria, in unione con il Papa Francesco, per chiedere la fine della pandemia: «Questo incontro – ha spiegato il Vescovo – è un segnale e un’occasione anche per dire grazie a tutti i medici, agli infermieri, agli operatori e ai volontari, che si sono impegnati in prima persona per salvare la vita degli altri, mettendo a rischio la propria. Questo rappresenta il vero spirito cristiano, cioè donarsi nel momento del bisogno e tutti gli operatori sanitari e i volontari lo hanno fatto».

Ad accogliere il Vescovo al al centro vaccinale anche la dottoressa Monica Guglielmi, direttrice della Zona Apuana che ha ringraziato il Vescovo Gianni Ambrosio per la visita e per una presenza così importante per un luogo sanitario, che segna un momento verso il cambiamento e il ritorno alla normalità dopo mesi. Un grande ringraziamento che il direttore di Zona rivolge anche a nome di tutti gli operatori che prestano il loro prezioso servizio a favore della collettività.