«Sono tornata al paese dopo anni e ho riaperto la vecchia bottega»

Ha riaperto le serrande della antica bottega del paese, chiusa ormai da tempo

CARRARA. Cinzia Bertani ha 35 anni, un marito e due bambine. È originaria di Codena ma è cresciuta al piano, ad Avenza.

Due anni fa è tornata alle origini, a Codena. E ha riaperto le serrande della antica bottega del paese, chiusa ormai da tempo. L’ha chiamata “Come un volta”, ha chiamato la sorella Chiara, che di anni ne ha 27, ad aiutarla dietro al banco. Poi ha fatto un angolino con i vasi di piante aromatiche e altri vasi di fiori li ha messi accanto alla porta di ingresso.


Così ha ripreso vita l’alimentari di Codena.

«Ho scelto di tornare in paese – spiega Cinzia che è diventata lo scorso settembre anche vicepresidente della Proloco – perché mi mancava questa vita, la familiarità. Mi sento davvero a casa. Mio marito fa i turni, quando ho bisogno mi affaccio alla finestra e chiedo aiuto alle vicine. Nessuno mi dice mai di no».

Cinzia e Chiara hanno superato, dietro al banco anche il periodo più duro della pandemia, quello del lockdown.

«Ci parlavamo dai balconi – racconta Cinzia – e ci facevamo tanto coraggio. La bottega è rimasta sempre aperta e a chi non poteva uscire portavamo noi la spesa».

Insomma un cuore pulsante che ha ripreso a battere, proprio nella salita al centro del paese. Adesso resta sfitta (e vuota) la vecchia merceria: e il desiderio del paese è di vedere riaccendersi anche quella vetrina.



© RIPRODUZIONE RISERVATA