Vaccini, a Massa Carrara arriva l’accelerata e il weekend sarà di fuoco

Al centro a CarraraFiere previste 1.200 dosi giorno sabato e domenica con 12 ambulatori aperti.  Intanto in provincia ieri 49 nuovi casi in 24 ore, ma i ricoveri al Noa sono in calo

MASSA CARRARA. Il motore non gira ancora al massimo, ma certo la macchina ha dato una bella accelerata. Dopo giorni in cui i vaccini sono arrivati con il contagocce, ieri al centro di CarraraFiere sono state somministrate 800 dosi e il numero è destinato ad aumentare nei prossimi giorni.

Oggi le vaccinazioni saranno 900 per salire poi a 1.200 sabato e domenica con l’apertura contemporanea, fino alle 20, di 12 ambulatori. Ma l’obbiettivo per la prossima settimana è superare le 1.600 dosi giornaliere per raggiungere le 2mila, anche tenendo aperto il centro fino alla mezzanotte. «I vaccini – conferma la dottoressa Monica Guglielmi, responsabile dell’hub – stanno arrivando» e l’azienda sanitaria non vuol perdere un secondo. Ieri mattina qualche rallentamento si è verificato nelle prenotazioni, gestite dalla Regione: il portale è stato aperto alle 9 per gli over 65 e alle 9 e 15 il sito già registrava il tutto esaurito, salvo rimettere a disposizioni ulteriori posti poco dopo. In effetti, il portale ha dato indicazione di esaurimento disponibilità quando quelle disponibilità, anche per il nostro hub, ancora c’erano. Nei prossimi giorni l’accelerata. Ad oggi – stando ai dati forniti da Asl – nei tre comuni di costa (Massa, Carrara e Montignoso) sono state somministrate 39.753 prime dosi e 14.701 seconde dosi e la percentuale di over 80 che ha ricevuto almeno una dose è pari all’88,8%. In Lunigiana, invece, sono state somministrate 12.179 prime dosi e 6.236 seconde dosi e ha ricevuto almeno la prima dose l’ 87,4% dei cittadini over 80. Vaccinare, quindi e ancora vaccinare perché il virus allenti la morsa per non ripresentarsi in una nuova ondata.


In questa fase, in effetti, il contagio sembra rallentare con un conseguente alleggerimento sul Noa che ieri contava 42 persone con sintomi Covid di cui dieci in intensiva. Dati in linea con quelli degli ultimi giorni in cui il numero complessivo dei pazienti positivi al Noa è oscillato da 37 a 46 (dato registrato anche martedì).

Sul fronte delle nuove positività, ieri si è registrato un aumento consistente: dopo le 19 di martedì, ieri il numero è salito a 49 di cui 31 sulla costa (16 a Carrara e 15 a Massa) e 18 in Lunigiana (cinque ad Aulla, altrettante a Fivizzano, una a Fosdinovo, una a Podenzana, quattro a Pontremoli, una Tresana e una a Villafranca). Fortunatamente però nella giornata di ieri non si sono registrati nuovi decessi( l’ultimo risale comunque solo a martedì). Il quadro complessivo non è scoraggiante, ma il virus è lontano dalla ritirata. Vaccinare è prioritario. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA