Il titolare è positivo, chiuso in via preventiva un ristorante

È la Terrazza del Conte. Gabriele Giovanelli: «Sto bene, mi sono accorto che qualcosa non andava perché non sentivo gli odori, anche quelli forti»

Massa-Carrara. I punti vaccinali non saranno soltanto quattro, in provincia: quelli segnalati ieri dalla Regione sono le postazioni principali, e cioé la Casa della Salute di via Bassa Tambura a Massa; la Casa della Salute di Avenza; Carrarafiere a Marina di Carrara; la Casa della Salute di Aulla. Vi saranno poi altri comuni con un proprio presidio in cui far confluire i cittadini: e quindi, sulla costa, Montignoso e, in Lunigiana, Albiano Magra, Bagnone, Barbarasco, Casola, Comano, Filattiera, Fivizzano, Fosdinovo, Licciana Nardi, Mulazzo, Pontremoli, Villafranca, Zeri e Podenzana. In tutto, 19. Come scritto anche ieri, il 14 febbraio partirà la somministrazione del nuovo vaccino AstraZeneca, coinvolgendo le categorie prioritarie con soggetti tra i 18 e i 55 anni, come previsto dal Piano nazionale. Il giorno successivo, a partire da lunedì 15 febbraio, prenderà il via, invece, la nuova fase della campagna, dedicata agli ultra ottantenni, ai quali saranno somministrati i vaccini Pfizer-Biontech e Moderna. Le persone con più di 80 anni saranno contattate personalmente dal proprio medico di famiglia. Personale scolastico e universitario, forze armate e di polizia, penitenziari, luoghi di comunità e altri servizi essenziali di età compresa tra i 18 e i 55 anni, si possono prenotare sul portale prenotavaccino.sanita.toscana.it e successivamente andare presso uno dei punti vaccinali.

Per quanto riguarda i bollettini, quella di ieri è stata una domenica senza lutti, ma ancora 43 i casi di positività in provincia di Massa-Carrara. Insomma, il contagio circola. Guai abbassare la guardia. Se non altro, e non è poco, per il secondo giorno non ci sono stati decessi, anche se la nostra rimane la provincia con più vittime in rapporto alla popolazione.


Il dettaglio dai bollettini. Apuane: 25 casi, Carrara 10, Massa 15; Lunigiana: 18 casi, Aulla 1, Filattiera 3, Pontremoli 12, Tresana 2.

All’ospedale Apuane sono 47 ricoverati, di cui 5 in Terapia intensiva (uno in più di sabato). © RIPRODUZIONE RISERVATA