Virus, in provincia di Massa-Carrara altri quattro lutti, risale anche il contagio

49 i nuovi positivi (14 in Lunigiana), i decessi salgono a 360 da inizio pandemia, 177 nella seconda ondata in poco più di due mesi

Massa-Carrara

Contagi in risalita, a quota 49 in provincia di Massa-Carrara, e lutti che si susseguono: altri quattro morti (tre donne e un uomo), con il totale che tocca quota 360 da inizio emergenza, mentre la tragica contabilità dall'8 ottobre, data che prendiamo come riferimento della seconda ondata, i morti sono ben 177 in due mesi e una settimana, una vera strage.

Ma vediamo il dettaglio. A livello di area vasta Usl Toscana nord ovest,  223 i casi positivi. Di questi, APUANE: 35 casi, Carrara 17, Massa 18; LUNIGIANA: 14 casi, Aulla 3, Comano 1, Fivizzano 2, Licciana Nardi 2, Mulazzo 1, Pontremoli 3, Tresana 1, Villafranca in Lunigiana 1; PIANA DI LUCCA: 25 casi Altopascio 2, Capannori 7, Lucca 13, Pescaglia 1, Porcari 1, Villa Basilica 1; VALLE DEL SERCHIO: 12 casi Barga 5, Borgo a Mozzano 5, Coreglia Antelminelli 1, Villa Collemandina 1; PISA: 25 casi Calci 3, Cascina 6, Crespina Lorenzana 2, Fauglia 1, Pisa 8, San Giuliano Terme 3, Vecchiano 1, Vicopisano 1; ALTA VAL DI CECINA VAL D’ERA: 27 casi Buti 2, Calcinaia 1, Capannoli 2, Casciana Terme Lari 3, Palaia 1, Ponsacco 1, Pontedera 8, Santa Maria a Monte 4, Volterra 5; LIVORNO: 19 casi Collesalvetti 5, Livorno 14; VALLI ETRUSCHE: 9 casi Bibbona 3, Castagneto Carducci 1, Cecina 3, Rosignano Marittimo 1, Santa Luce 1; ELBA: 14 casi Campo nell’Elba 12, Porto Azzurro 1, Rio 1; VERSILIA: 43 casi Camaiore 12, Forte dei Marmi 3, Massarosa 3, Pietrasanta 1, Stazzema 2, Viareggio 22.

I guariti ad oggi (16 dicembre) su tutto il territorio aziendale sono 33.061 (+747 rispetto ad ieri). Si sono registrati 19 decessi di persone residenti nel territorio aziendale: donna di 86 anni, donna di 94 anni, donna di 84 anni e uomo di 92 anni dell'ambito territoriale di Massa Carrara; donna di 80 anni dell’ambito ambito di Lucca; donna di 94 anni, uomo di 88 anni, uomo di 83 anni, donna di 92 anni e uomo di 91 anni dell'ambito di Pisa; donna di 83 anni, donna di 52 e uomo di 80 anni dell'ambito di Livorno; donna di 90 anni, uomo di 84 anni, donna di 83 anni, uomo di 47 anni, donna di 84 anni e donna di 92 anni dell'ambito della Versilia. Si ribadisce, inoltre, che spetterà all’Istituto superiore di sanità attribuire in maniera definitiva le morti al Coronavirus: si tratta infatti, spesso, di persone che avevano già patologie concomitanti. Per quanto riguarda i ricoveri per “Covid-19”, negli ospedali dell’Azienda Usl Toscana nord ovest sono in totale 384 (ieri erano 403), di cui 44 (ieri erano 48) in Terapia intensiva. All’ospedale di Livorno 62 i ricoverati, di cui 10 in Terapia intensiva. All’ospedale di Lucca 68 i ricoverati, di cui 9 in Terapia intensiva. All’ospedale Apuane 79 ricoverati, di cui 14 in Terapia intensiva. All’ospedale Versilia 94 ricoverati, di cui 6 in Terapia intensiva. All’ospedale di Pontedera 40 ricoverati, di cui 3 in Terapia intensiva. All’ospedale di Cecina 22 i ricoverati, di cui 2 in Terapia intensiva. All’ospedale di Pontremoli 11 i ricoverati. All’ospedale di Barga 8 i ricoverati. Dal monitoraggio giornaliero, infine, su tutto il territorio dell’Azienda USL Toscana nord ovest, ad oggi (16 dicembre) sono 13.981 (-250 rispetto ad ieri) le persone in quarantena perché hanno avuto contatti con persone contagiate.

Il bollettino regionale

Sono 489 i positivi in più rispetto a ieri, su un totale, da inizio epidemia, pari a 113.610 unità. I nuovi casi sono lo 0,4% in più rispetto al totale del giorno precedente. L'età media dei 489 casi odierni è di 49 anni circa (il 12% ha meno di 20 anni, il 22% tra 20 e 39 anni, il 34% tra 40 e 59 anni, il 22% tra 60 e 79 anni, il 10% ha 80 anni o più). I guariti crescono dell’1,8% e raggiungono quota 95.290 (83,9% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.746.053, 12.190 in più rispetto a ieri, di cui il 4% positivo. Sono invece 3.808 i soggetti testati oggi (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 12,8% è risultato positivo. A questi si aggiungono i 4.569 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 15.035, -7,6% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.303 (67 in meno rispetto a ieri), di cui 202 in terapia intensiva (12 in meno).

Oggi si registrano 47 nuovi decessi: 22 uomini e 25 donne con un'età media di 81,3 anni. Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 7 a Firenze, 3 a Prato, 4 a Pistoia, 4 a Massa-Carrara, 7 a Lucca, 6 a Pisa, 3 a Livorno, 10 a Arezzo, 1 a Grosseto, 2 residenti fuori Toscana. Alcuni dei decessi comunicati agli uffici della Regione nelle ultime 24 ore si riferiscono a morti avvenute nei giorni/periodi precedenti. Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale - relativi all'andamento dell'epidemia in regione.

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri. Sono 31.686 i casi complessivi ad oggi a Firenze (119 in più rispetto a ieri), 9.945 a Prato (20 in più), 10.062 a Pistoia (33 in più), 7.300 a Massa (49 in più), 11.612 a Lucca (80 in più), 15.854 a Pisa (66 in più), 7.937 a Livorno (41 in più), 10.116 ad Arezzo (41 in più), 4.600 a Siena (30 in più), 3.943 a Grosseto (10 in più). Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni. Sono 185 i casi riscontrati oggi nell'Asl Centro, 223 nella Nord Ovest, 81 nella Sud est. La Toscana si trova al 10° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 3.046 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 3.099 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 3.859 casi x100.000 abitanti, Pisa con 3.783, Massa Carrara con 3.746, la più bassa Siena con 1.722. Complessivamente, 13.732 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi (1.162 in meno rispetto a ieri, meno 7,8%). Sono 27.065 (630 in meno rispetto a ieri, meno 2,3%) le persone, anche loro isolate, in sorveglianza attiva, perché hanno avuto contatti con persone contagiate (Asl Centro 8.617, Nord Ovest 13.981, Sud Est 4.467). Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 1.303 (67 in meno rispetto a ieri, meno 4,9%), 202 in terapia intensiva (12 in meno rispetto a ieri, meno 5,6%). Le persone complessivamente guarite sono 95.290 (1.671 in più rispetto a ieri, più 1,8%): 436 persone clinicamente guarite (23 in più rispetto a ieri, più 5,6%), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all'infezione e 94.854 (1.648 in più rispetto a ieri, più 1,8%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con tampone negativo. Sono 3.285 i deceduti dall'inizio dell'epidemia cosi ripartiti: 1.122 a Firenze, 225 a Prato, 256 a Pistoia, 357 a Massa-Carrara (più tre deceduti fuori regione), 295 a Lucca, 371 a Pisa, 240 a Livorno, 198 ad Arezzo, 105 a Siena, 78 a Grosseto, 38 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione. Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 88,1 x100.000 residenti contro il 109,1 x100.000 della media italiana (11° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (183,2 x100.000), Firenze (110,9 x100.000) e Pisa (88,5 x100.000), il più basso a Grosseto (35,2 x100.000).