Albiano, il sottosegretario Traversi: faremo un ponte provvisorio

La comunicazione del rappresentante di governo dopo un sopralluogo dell’Anas. Il territorio spinge per avere anche una rampa autostradale in attesa del viadotto 

Gianluca Ubewrti / AULLA

«Dopo un sopralluogo effettuato stamattina (ieri per chi legge, ndr) da Anas sul ponte di Albiano Magra, nel Comune di Aulla, ho ricevuto ampie delucidazioni sulla struttura del ponte che sarà realizzato provvisoriamente, in attesa del ponte definitivo. L'opera sarà messa in immediata aderenza rispetto al ponte esistente originariamente e poi crollato". Così in una nota il sottosegretario alle Infrastrutture e Trasporti, Roberto Traversi. "Mi preme rassicurare i sindaci dei Comuni interessati - continua Traversi - sul fatto che si tratti della migliore soluzione possibile per garantire la completa mobilità del territorio e la viabilità del complesso dei veicoli, sia leggeri che pesanti. Tutto ciò consentirà anche l'immediata partenza dei lavori, dalla progettazione alla realizzazione, del nuovo ponte, quello definitivo".


Il sindaco di Aulla, Roberto Valettini, aveva chiesto ad Anas una soluzione diversa da quella di un ponte provvisorio, ovvero l'apertura di un'intersezione in autostrada, una deviazione, all'altezza del cimitero di Albiano, che permetterebbe di collegarsi ad una strada che porta in città, ma questa soluzione è stata scartata.

Ma ricostruiamo i vari passaggi. Durante la videoconferenza di lunedì sera con il ministro alle infrastrutture e ai trasporti, Paola De Micheli, l'assessore regionale Vincenzo Ceccarelli, il consigliere regionale Giacomo Bugliani e la deputata Martina Nardi avrebbero convenuto con la proposta del sindaco di Aulla, Roberto Valettini, di realizzare una rampa dall'autostrada per liberare Albiano Magra dall'isolamento seguito al crollo del ponte.

E questo dopo che Anas ha presentato un progetto che prevede la realizzazione di un ponte provvisorio, in attesa della costruzione di quello definitivo.

Ma l’Amministrazione comunale aullese, nella persona del sindaco Roberto Valettini, ha sin da subito richiesto “una soluzione più veloce, utile ed economica – si precisa in una nota dell’Amministrazione comunale stessa – che possa andare incontro nell’immediatezza alle esigenze di abitanti e aziende”. Queste ultime, tra l’altro, 32 imprese del comprensorio di Albiano Magra, hanno già espresso il loro apprezzamento per la rampa autostradale. Si tratta di un’intersezione nell’autostrada all’altezza del cimitero di Albiano, che verrebbe realizzata in tempi veramente brevi: infatti, in trenta giorni lavorativi potrebbe essere pronta; almeno è di questa opinione l’ingegner Graziano Testa di Aulla, il cui studio professionale ha prodotto una proposta progettuale per offrire una viabilità alternativa temporanea al territorio a seguito del crollo del ponte.

Inoltre, l’Amministrazione comunale aullese ha richiesto che, una volta messa in atto questa soluzione, si passi direttamente alla progettazione e alla costruzione del ponte definitivo, con il conseguente risparmio di risorse. “Un ponte provvisorio in tempi non ristretti – aveva commentato Valettini – rischia di diventare un ponte definitivo. Noi vogliamo un ponte definitivo bello e in pochissimo tempo!”. Questo verrà, infatti, espressamente richiesto anche al governo Conte, al ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Paola De Micheli, e al commissario che sarà nominato. Ma le parole del sottosegretario, come detto, vanno in altra direzione. Vedremo.

Ecco, in conclusione, i dettagli tecnici della proposta progettuale di rampa autostradale, messa a punto dallo studio professionale dell'ingegnere Graziano Testa di Aulla, in accordo e collaborazione con Mario Gerini, presidente di Confindustria di La Spezia: prevede l’utilizzo temporaneo della carreggiata in direzione sud dell’autostrada A-15 (Parma-La Spezia) nel tratto compreso tra l’abitato di Albiano Magra ed il parcheggio denominato “Santo Stefano Ovest”. Sul lato di Albiano Magra si ipotizza la costruzione di una rampa di collegamento all’autostrada, da realizzarsi in prossimità del cimitero. In questo punto, per eseguire il collegamento all’autostrada, occorre mettere in opera una rampa avente una lunghezza di circa 180 metri. Invece, sul lato di Santo Stefano Magra, si prevede di collegare l’area del parcheggio denominato “Santo Stefano Ovest” con la viabilità comunale in via Carducci, subito dopo il cavalcavia dell’autostrada e a margine dell’azienda agricola “Il Noce”, sui terreni di proprietà della Salt. In questo punto, per eseguire il collegamento all’autostrada, occorre realizzare un breve tratto di strada avente una lunghezza di circa 190 metri.

Sul tratto di Albiano Magra si propone, inoltre, di realizzare una viabilità alternativa alla strada statale 330 di Buonviaggio (ex strada provinciale 70), proseguendo l’attuale strada della zona industriale di Albiano Magra fino a Ceparana di Bolano. —

La guida allo shopping del Gruppo Gedi