Telemarketing selvaggio a Carrara. «Mi telefonano a ogni ora, è un incubo»

Antonio Bertani risponde al telefono

Lo sfogo dell’ex cavatore Antonio: io e mia moglie siamo anziani, squilli continui, non riusciamo nemmeno a mangiare

Carrara. «Io non ce la faccio più. Sono esasperato. Il telefono squilla in continuazione, soprattutto all’ora di pranzo. A me e a mia moglie ci fa andare di traverso anche quel cucchiaio di minestra. Io sto impazzendo».

È un appello accorato. Quello di un uomo di 84 anni, lettore del Tirreno «da sempre, col caffè leggo il vostro quotidiano, ma è la prima volta che prendo il telefono in mano per chiamare il giornale».

Un primo piano di Antonio Bertani


Eppure Antonio Bertani, ex cavatore di 84 anni, lo ha preso in mano quel telefono, il fisso di casa, in via Santa Croce a Codena dove vive con la moglie Luigia Tonarelli. Il telefono sul comodino, in vetrina le foto dei nipti, che vivono all’estero. Antonio ha preso il telefono in mano e lo ha fatto per denunciare una situazione che lo sta facendo impazzire: quella del telemarketing selvaggio.

«Io non so come mai, non so perché succede tutto questo - si sfoga il signor Antonio - siamo due persone anziane. non abbiamo soldi da spendere, non abbiamo nessuna attività. Eppure è un continuo. Ci chiamano a ogni ora, uno stillicidio. CI chiedono ogni cosa: se vogliamo cambiare gestore dell’energia elettrica, del gas, se ci interessa internet, se vogliamo acquistare degli abbonamenti. All’inizio rispondevamo. E vi assicuro che alzarsi per andare a rispondere non è tanto agevole per me e mia moglie. All’inizio rispondevamo. Abbiamo detto e ripetuto che non ci interessava nulla, perché siamo vecchi e non vogliamo cambiare niente e nemmeno acquistare niente. Ma le telefonate sono proseguite senza sosta. È diventato un incubo».

Il signor Antonio si accalora. E aggiunge: «Io il cellulare mica lo so usare? Non sono pratico, non so nemmeno come si fa per rispondere - tuona con la grinta che non sembra propria di un 84enne - E come facciamo senza telefono? Io e mia moglie siamo anziani, ne abbiamo bisogno, e se ci sentiamo male chi chiamiamo?» —

La guida allo shopping del Gruppo Gedi