«Ho pensato: non possiamo continuare a far finta di niente»