Caso Spezia Calcio, restano indagati Micheli e Vinazzani

LA SPEZIA. È stata decisa l'archiviazione per Gabriele Volpi, patron dello Spezia Calcio, e per altre diciotto persone coinvolte nell'inchiesta per concorso all'immigrazione clandestina dei ragazzi minorenni nigeriani prelevati dalla Nigeria con la prospettiva della valorizzazione economica.

Lo ha deciso il Gip su richiesta della Procura della Spezia, che al termine delle indagini non ha acquisito a carico del patron «elementi di prova diretti relativi alla sua partecipazione all'ideazione e alla realizzazione del marchingegno fraudolento per far giungere in Italia i calciatori minorenni».


Escono dall'inchiesta, tra gli altri, anche il collaboratore stretto del patron, l'ex banchiere Giampiero Fiorani, l'attuale presidente dello Spezia Stefano Chisoli, Maurizio Felugo, l'ex presidente Giovanni Grazzini e l'ex direttore generale Umberto Marino, nonché l'ex presidente del Val di Vara, squadra di calcio di Promozione ligure, Giovanni Plotegher.

Quattro, invece, le persone ancora indagate per fatti che sarebbero avvenuti tra il 2014 e il 2018, tre di queste con legami anche con Carrara: l'ex amministratore delegato dello Spezia Luigi Micheli, carrarese, per molti anni dirigente anche della squadra azzurra; l'ex responsabile del settore giovanile dello Spezia, Claudio Vinazzani, anch’egli carrarese, ex giocatore ed ex allenatore azzurro (oltre che di Napoli e Lazio); Renzo Gobbo, allenatore della squadra nigeriana del Football College Abuja, ed ex tecnico in passato della Carrarese. Resta indagato anche Roberto Sannino, coinvolto in qualità di tutore in Italia dei baby calciatori.

Tra i tredici calciatori sul cui arrivo Italia ha indagato la procura spezzina, tutti estranei ai fatti contestati, anche il nigeriano David Okereke arrivato in Italia nel 2014, consacratosi lo scorso anno con la maglia dello Spezia tra i migliori giocatori della Serie B e venduto nell'ultima sessione di calciomercato dal club ligure ai belgi del Club Bruges per 8,5 milioni di euro. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI