Un 34enne carrarese vince il premio Città di Pontremoli

CARRARA. Ha conquistato il primo posto nella categoria narrativa inedita, del premio letterario a carattere internazionale Città di Pontremoli, il giovane scrittore carrarese, Sergio Maritini, con la sua opera “Vascelli di carta”. Hanno partecipato scrittori da tutto il territorio nazionale per l’ambito premio letterario, ma a trionfare nella categoria inediti è stato Sergio Martini, classe '85, una laurea in giurisprudenza e una passione per la scrittura che coltiva da quando ha imparato a scrivere da bambino. Il trentaquattrenne, già pluri-premiato in passato in rinomati concorsi per le sue poesie, nel tempo ha rivolto la sua attenzione solo alla prosa, dividendo la sua vita tra l’ufficio e la scrittura.

Il romanzo racconta un singolare tour attraverso le bizzarrie di un territorio dove nulla è come appare, un intreccio di vicende surreali e situazioni impossibili, emblema dei sogni e dei frustranti tentativi di un uomo nel tentare di dare un senso alla vita. Il concorso letterario giunto ormai alla sua ottava edizione, organizzato dal centro culturale “Il Porticciolo” in collaborazione con il Comune di Pontremoli, è un ambito premio per gli scrittori che decidono di partecipare iscrivendosi ad una delle sezioni di saggistica, poesia e letteratura divise in editi e inediti. Ed è proprio in quest’ultima sezione che il romanzo del carrarese ha conquistato la giura composta dal presidente Roberto Camerini, Claudia Astori, Giampaolo Chiappini Carpena, Egidio Di Spigna, Daniela Farina, Monica Garruzzo, Anna Gemmi D’Este, Cristina Sabatini, Annalisa Tacoli, il Sindaco di Pontremoli Lucia Baracchini e Rina Gambini organizzatrice dell’evento e presentatrice della cerimonia di premiazione avvenuta nella splendida cornice di Villa Dosi Magnavacca, un capolavoro del barocco pontremolese. —


BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI