Alla Motorizzazione sono partiti i lavori di asfaltatura della pista

massa. Una prima, buona notizia, c’è. Ieri mattina, alla Motorizzazione, sono partiti i lavori di scarificazione dell’asfalto. «Come dimensioni della pista ci siamo – spiega il direttore della Motorizzazione, ingegner Claudio Mori – La nuova normativa chiede un asfalto drenante senza buche o avvallamenti di alcun tipo».

Motivo per cui la Motorizzazione ha affidato il lavoro di riasfaltatura. Gli esami di guida per la patente A riprenderanno, ottimisticamente, entro fine aprile.


Più complicata la situazione per le autoscuole. «Per gli esami possono venire alla motorizzazione, ma è chiaro – aggiunge Mori – che non possiamo concedere a tutte le autoscuole della provincia il permesso di fare le prove di guida qui». Sino a gennaio, quand’è entrata in vigore la circolare ministeriale 26323 del 25 ottobre 2018 (che recepisce la direttiva europea 126/2006) prove ed esami avevano come sede via Bozzi. «Da gennaio sono sospesi – spiega Ivana Vita, presidente del Consorzio Autoscuole Massa – Abbiamo circa 600 persone, tra quelle che hanno già sostenuto la teoria e quelle che stanno seguendo i corsi ora, in “coda” per fare l’esame pratico».

Tra i privati che chiedono affitti troppo onerosi per le casse del Consorzio e i primi contatti con il Comune, le settimane passano e il numero degli aspirante scooteristi – motociclisti cresce. «È nostro interesse – afferma l’assessore ai Lavori pubblici Marco Guidi – trovare una soluzione. Noi pensiamo ad un’area nei pressi del parcheggio Grendi. Un altro percorso potrebbe essere ricavabile in via Martiri di Cefalonia. Sono zone di nostra proprietà su cui insistono però dei progetti nel Regolamento urbanistico. Dobbiamo capire se c’è spazio per un eventuale percorso per le autoscuole». –

Tiziana Gori