Dagli scarti dei vasi un tagliere per il pane

Concorso “Waste is More” sul tema del riutilizzo: premiato il progetto dell’architetto Carlo Farina

CARRARA. Dal marmo di scarto al progetto di design: questo il sottotitolo del concorso “Waste is More” - in italiano significativamente “lo scarto è di più” – organizzato da Imm e Comune di Carrara, con la collaborazione di Apuana Corporate e dell’Ordine degli Architetti di Massa-Carrara nell’ambito delle attività previste in occasione di Marmotec_Hub_4.0.

La Internazionale Marmi Macchine pone da sempre molta attenzione al tema del riutilizzo degli scarti generati dai processi produttivi dell’industria lapidea, che in questo caso è stato affrontato, per la prima volta, su esempi reali.


Gli scarti di marmo oggetto del concorso targato Imm e Comune, infatti, sono pezzi che ingombrano realmente gli spazi delle fabbriche e che sarebbero destinati alla discarica se non intervenisse un atto, meglio un progetto, che possa rigenerarli, in tutti i sensi, e renderli nuovamente risorsa invece di continuare a essere costo. Insomma dagli scarti al design, con un concorso che ha premiato le idee vincenti.

Ha vinto, con un particolarissimo tagliere per il pane ricavato dagli scarti derivanti dalla foratura dei vasi, l’architetto Carlo Farina, progettista di Fano che ha deciso di progettare un utensile da cucina con la volontà, nella progettazione dell’oggetto, di ridurre al minimo gli interventi di lavorazione e gli scarti che ne conseguono.

Ai cinque progetti selezionati per ogni tipologia di scarto proposta dal bando verrà data la possibilità di essere commercializzati nella rete distributiva di Apuana Corporate, con il riconoscimento al progettista di una royalty pari al 10% del prezzo della messa in commercio.

Al vincitore assoluto Imm riconoscerà inoltre un premio in denaro di mille euro.

La cerimonia di premiazione si terrà stamni alle ore 11 e 30 presso l’Arena di Marmotec_Hub_4.0 a CarraraFiere alla presenza di rappresentanti istituzionali di Imm e del Comune di Carrara.

Nel corso della premiazione l’architetto Carlo Farina presenterà il suo progetto.

Saranno inoltre illustrati al pubblico anche altri due fra i cinque progetti selezionati: i “Sistemi di illuminazione” dell’architetto Giovanni Giorgi e la “Libreria” dell’architetto Marco Pescini.

©RIPRODUZIONE RISERVATA.