Appello alla donazione: «C'è sempre bisogno di sangue»

Donatori di sangue

Centro trasfusionale e Avis invitano i donatori a farsi avanti

MASSA -C'è un costante bisogno di donare il sangue per salvare molte vite. È l'appello lanciato, proprio tramite il Tirreno, presso il Nuovo Ospedale delle Apuane dai volontari dell'Avis che ogni giorno sono presenti al centro trasfusionale per accogliere i donatori. In provincia di Massa-Carrara nel 2017 sono state oltre 15 mila le donazioni, delle quali 10.400 di sangue e 5.100 di plasma e ben 15.000 unità emazie sono state distribuite ai pazienti, ma le richieste sono in continuo aumento. In questi giorni si assiste a una carenza di sangue e di plasma, a causa di una diminuzione dei donatori per un'influenza più agguerrita del solito che ha peggiorato la situazione e i molti donatori ammalati non hanno potuto dare il proprio sostegno.

«La zona apuana da anni registra un alto numero di persone che offrono generosamente aiuto donando - dichiara la Direttrice incaricata del Centro Trasfusionale di Massa-Carrara e Lunigiana Dott.ssa Anna Baldi - e colgo l'occasione per ringraziarli tutti. La necessità delle donazioni però è sempre alta e costante nel tempo, anche perché bisogna coprire il bisogno di tutta la Toscana. Gli ospedali senza la disponibilità del sangue, del plasma e delle piastrine, dovrebbero interrompere la propria attività: non sarebbero infatti possibili gli interventi chirurgici in routine e in urgenza, l'alta specialità come la cardiochirurgia, i trapianti e le attività mediche e oncologiche, oltre quelle d' urgenza del pronto soccorso. Per questo motivo la donazione del sangue rientra nei Lea, livelli essenziali di assistenza, essendo una prestazione che il Servizio sanitario nazionale Ssn è tenuto a fornire a tutti i cittadini. Ma il sangue, il plasma e le piastrine, non si fabbricano ma si raccolgono da donatori volontari, anonimi e non remunerati».


Ogni giorno per far funzionare l'Ospedale Apuano, bisogna disporre di una scorta minima di 65 unità di sangue zero positivo, 25 unità di sangue zero negativo, 45 unità di sangue A positivo, 10 unità di sangue A e B negativo. Lo zero negativo è il donatore universale per il sangue e può essere distribuito a tutti i pazienti indipendentemente dal gruppo sangue. Si può donare presso i Centri Trasfusionali dell'Ospedale Apuano di Massa, di Pontremoli e Fivizzano, dal lunedì al sabato compreso; la seconda e la quarta domenica del mese invece si dona presso il Centro Trasfusionale dell'Ospedale Apuano.
«La scienza medica progredisce ed è in grado salvare sempre più vite - affermano Fernando Mosti e Enzo Spinatelli rispettivamente Presidente Com.to di Partecipazione Azienda ex Asl numero 1 Massa-Carrara e presidente dell’Avis Zonale Lunigiana - ma se manca il sangue tutto diventa inutile. Chi dona è sicuro di aver aiutato qualcuno in modo diretto ed insostituibile. Spesso non bastano le numerose campagne di informazione e sensibilizzazione della popolazione riguardo la donazione. Che fare allora? La soluzione è in ognuno di noi, nel nostro buon senso e nell'amore per il prossimo, che è tempo di riscoprire. Si invitano pertanto tutti i cittadini in buona salute e di età compresa tra i 18 ed i 65 anni (prima donazione tra i 18 e i 60) a rispondere a questa necessità fondamentale per la continua disponibilità di sangue e plasma, a mettersi in contatto con l’Avis Zonale. Le necessità trasfusionali crescono ogni anno del 4-5%. Al contrario abbiamo una mancanza di nuovi donatori e, nonostante la grande generosità di chi già dona è molto difficile mantenere le riserve di sangue per coloro che ne hanno bisogno. Il nostro è un lavoro costante di sensibilizzazione del territorio. Un impegno che, negli ultimi anni, abbiamo concentrato nelle scuole, tra i giovani: siamo stati lungimiranti quando, anni or sono, abbiamo intrapreso a dialogare con gli istituiti del nostro territorio, ai quali va la nostra riconoscenza».


Prossimi appuntamenti: mercoledi 21 sarà effettuato il plasma day presso il Centro Trasfusionale dell'ospedale di Fivizzano, cioè una giornata dedicata alla donazione del plasma, dalle ore 8 alle 18 e, domenica 25 febbraio donazione c/o il Centro Trasfusionale dell'Ospedale Apuano, Massa, dalle ore 08 alle ore 12,30. È possibile donare anche su appuntamento, chiamando il Centro Trasfusionale e le associazioni di volontariato Avis e Fratres del territorio di riferimento. Presenti alla donazione sabato mattina anche Nicola Baruffi Presidente Avis Carrara, Carlo Bellanti Presidente Avis Massa e Mariarosa Mosti VicePresidente Avis Casola in Lunigiana.
Sara Lavorini