Tutti pirati e bucanieri per la Notte bianca che riempie Marina di Massa

Tanta gente in strada fra mangiafuoco, musica e trampolieri. Rigide misure di sicurezza, Maria Carla Dati: un bel successo

MASSA. Occhi bendati, cappellini con il teschio, vestiti stracciati e tutto quello che riguarda il mondo dei pirati. Il centro di Marina di Massa sabato notte si è trasformato in una specie di set cinematografico all'aperto, ovviamente a tema piratesco, quello che prevedeva la non stop della Notte bianca. Che ha registrato il tutto esaurito.



Migliaia di persone, in prevalenza turisti, si sono riversate per le strade della Marina affollando ristoranti, bar e gelaterie. Il popolo dei turisti si è dedicato anche allo shopping visto che i negozi erano tutti aperti e fino a notte fonda, ad eccezione di qualcuno, ma si contavano davvero sula punta delle dita di una mano. A rallegrare la folla i pirati (tema della serata) con varie esibizioni sia musicali sia di vero e proprio intrattenimento, come per esempio i tre trampolieri (due uomini ed una donna) che hanno girato tutto il centro.



Piazza Betti, il cuore della festa, ha ospitato diverse iniziative tra cui le bancarelle di artigianato. Molto gettonato per i selfie di gruppo o individuali da postare sui social il piccolo vascello dei bucanieri con tanto di Jack Sparrow, ovviamente non quello vero impersonato dal celebre Johnny Deep. Il palco ha invece ospitato il gruppo folk dei "Brigada Pirata" che hanno cantato e ballato per oltre un'ora, ed a seguire il dj set di "Ignes Fatui" per tutto il resto della serata.

Nella vicina piazza Pellerano i bambini sono letteralmente impazziti per lo spettacolo del magiafuoco realizzato dal bravo Massimo Minucci. E poi gadget per tutti: bende, cappellini, fazzoletti tutti rigorosamente da pirata. Insomma, tutto è filato liscio a cominciare dalla sicurezza. Auto posizionate a sbarramento nei varchi principali e una massiccia presenza di forse dell'ordine. Proprio come prescrive la nuova circolare Gabrielli in materia di sicurezza per gli eventi di piazza. La numerosa presenza di forze dell'ordine è servita anche a scongiurare risse o altri atteggiamenti illeciti o dannosi per chi si trovava in strada. Soddisfatta della riuscita della serata Maria Carla Dati, vicepresidente del centro commerciale naturale "A spasso per la costa" che ha organizzato la Notte bianca: «Per noi è stato un successo - commenta - sia per le presenze sia per la sicurezza. A questo proposito vorrei ringraziare per la collaborazione carabinieri, polizia, protezione civile con Alfa victor, gli alpini, l'associazione carabinieri in congedo e la Croce rossa italiana. Come dicevo è stato un successo. I locali erano pieni, come anche le piazze e le strade. L'atmosfera piratesca è piaciuta davvero. Alle tre tutto era finito così da evitare polemiche per i rumori o altro. Adesso stiamo lavorando per gli eventi conclusivi come Peperoncino d'amare - realizzato da Emmerent che ha sponsorizzato anche la Notte bianca - e la festa rock dei balneari realizzata con il patrocinio del Ccn».

La "Notte bianca" è stata realizzata in collaborazione con il Consorzio riviera apuana, Ageparc;  e con il contributo economico del Comune di Massa.

Alessandra Poggi