Telecamere per i semafori intelligenti a Carrara

Sono state installate in cinque punti di accesso alla città per poter monitorare il territorio

CARRARA. Da qualche giorno l'Amia ha installato in cinque punti di accesso alla città tra cui l'Aurelia, la Foce e il Lungomare delle telecamere su semafori o pali dell'illuminazione pubblica. E subito è scattato il tam tam sui social network in cui gli utenti temevano la messa in funzione dei sistemi t-red per la rivelazioni delle infrazioni con il passaggio delle autovetture con il semaforo rosso o giallo. Invece nulla di tutto ciò.

Oltretutto le telecamere per essere del sistema t-red dovrebbero essere installate prima dei semafori e non sopra lo stesso in quanto devono rilevare l'infrazione prima del passaggio del mezzo e non dopo. Comunque il "mistero" è stato presto svelato. Si tratta di un progetto di controllo del territorio messo a punto nei mesi scorsi da Amia e dal Comando di Polizia Municipale. In pratica le telecamere saranno collegate alla centrale operativa e controlleranno capillarmente il territorio per registrare l'accesso e l'uscita delle auto. In caso di emergenza o per il monitoraggio di auto sospette la Polizia Municipale sarà in grado di visionare i mezzi che sono entrati in città o che sono usciti.

Gli scopi potranno essere molteplici e la scelta dei luoghi in cui sono state installate permetterà di controllare completamente il territorio. Anche per scopi non direttamente collegati a situazioni di ordine pubblico (auto segnalate dalle forze dell'ordine) o di infrazioni amministrative (auto senza assicurazione) ma anche per far rispettare le ordinanze.

Un esempio? I pullman devono accedere al centro storico e alle cave passando dal check point dello stadio quindi dal viale XX Settembre. Le telecamere che dovrebbero essere installate anche sulla Foce permetteranno di scoprire chi per non pagare il ticket fa passare gli autobus da Massa eludendo così il controllo allo Stadio. O ancora permetterà di rilevare i passaggi di mezzi pesanti da strade non autorizzate. Oltre a monitorare il traffico in tempo reale su tutta la città. Il sistema è in fase di allestimento da parte di Amia e nei prossimi giorni, non appena sarà tutto pronto, verrà presentato dalla Polizia Municipale.