Nell'ospizio lager, le intercettazioni choc: «Non provare a slegarti perché ti affetto»

Carrara, le nuove registrazioni nella casa famiglia: «Ora sai se ti vedo piangere? Ti porto fuori e rinchiudo nella cantina»