Quaranta nettari in degustazione per Bancarel ’Vino

Tutto pronto per la kermesse enologica di Mulazzo In gara Doc dei Colli di Luni, Igt Val di Magra e Igt Toscana

MULAZZO. Sarà piazza XXV Settembre a Mulazzo ad avere un ruolo da protagonista nella 34 esima edizione di Bancarel’Vino, la tre giorni che, dal domani a domenica, animerà il borgo storico. Ricostruita con un nuovo assetto, dopo essere stata sfregiata dall’alluvione del 2011, che l’ha resa più bella, la piazza ospiterà le “Cene di Bancarel’Vino”, ovvero gli stand della gastronomia dove sarà possibile degustare i piatti tipici della tradizione lunigianese, accompagnati dai vini in concorso della provincia di Massa Carrara.

A tagliare il nastro dell’iniziativa alla porta d’ingresso del borgo, Porta Genovese, sarà il Presidente del Consiglio Regionale della Toscana, Eugenio Giani. «È un segno di rinascita – ha sottolineato Giani – nella rinnovata piazza XXV settembre che fu distrutta dall’alluvione. L’iniziativa esalta i luoghi più belli della Lunigiana dove ambiente naturale e cultura si sposano con il vino».

Un Bancarel’Vino sempre più proiettato verso l’eccellenza di Toscana che, per il secondo anno consecutivo, è inserito nel cartellone promozionale “Vetrina Toscana”, il progetto strategico della Regione Toscana volto a promuovere le produzioni agroalimentari di qualità del territorio, che porta avanti quel patto, fortemente voluto dalla giunta Novoa, fra gastronomia e produzioni enologiche, il cui sviluppo e diffusione viene favorito anche all’interno dei ristoranti e delle botteghe del luogo.

L’ospitalità e l’accoglienza sono infatti da sempre le peculiarità del piccolo Comune che costituisce la naturale cerniera fra l’Appennino Tosco Emiliano e la Costa Tirrenica, e lega alcuni fra gli scorci più suggestivi del nostro Paese, centro esatto fra le cime appenniniche e le cinque terre, punto di contatto, quasi un cuneo fra Toscana, Liguria ed Emilia.

«Tipicità, tradizione e divertimento – ha evidenziato il sindaco Claudio Novoa – sono gli ingredienti e i valori che vogliamo esprimere con la nostra rassegna. Aspettiamo quindi tutti a Mulazzo ».

Quest’anno saranno oltre 40 i vini in degustazione che i produttori in concorso a Bancarel’Vino esporranno sui banchi allestiti nella piazza principale del borgo di Mulazzo.

Il momento clou della rassegna è come sempre rappresentato dall’attribuzione del Premio Bancarel’Vino, che viene assegnato ai tre vini migliori fra bianco, rosso e rosato, selezionati fra le seguenti categorie: Doc Colli di Luni, Doc Candia dei Colli Apuani, Igt Val di Magra, Igt Toscana. Il compito di premiare i pregiati nettari spetta a una giuria qualificata, il cui presidente onorario sarà l’enologo Carlo Ferrini, formata da esperti del settore che, nell’effettuare le valutazioni, seguono gli standard internazionali di degustazione.

Fra i momenti culturali di Bancarel’Vino, una tavola rotonda con i sindaci della provincia di Massa Carrara dal titolo “Il vino e le produzioni tipiche nella promozione di un territorio”, alla quale prenderà parte Anne Laperrouze, sindaco di Puylaurens (Francia), paese gemello di Mulazzo.

©RIPRODUZIONE RISERVATA