Lupi sulle Apuane, la convivenza è possibile

Esperti e appassionati di montagna a confronto al convegno sul ritorno del grande carnivoro

MASSA. I lupi nelle nostre montagne. E’ stato questo il tema sviluppato nella conferenza “Il ritorno del lupo sulle Apuane massesi: una specie con cui poter convivere”. Era il mese di ottobre, quando un pastore di Forno, aveva portato il proprio gregge a pascolare nella zona di Renara. Improvvisamente, ci fu un attacco da parte di un branco di lupi.

L’episodio non è passato inosservato, dato che le nostre Alpi Apuane sono ancora frequentate dai pastori, che hanno mosso attenzione sull’accaduto. Ecco quindi che le associazioni “Aquilegia” e “Il Sentiero” hanno raccolto la necessità di approfondire il tema, organizzando una conferenza con finalità di divulgazione e sensibilizzazione. Con il patrocinio del Comune di Massa, del Parco delle Alpi Apuane e del Cai Toscana, l’incontro è stato molto partecipato, non soltanto da appassionati, studiosi e Gae (Guide Ambientali Escursionistiche), ma anche e soprattutto dagli abitanti dei paesi a monte di Massa e zone limitrofe nel Parco. «Siamo fiduciosi che ciascuno dei partecipanti farà propri i contenuti trattati dai relatori nel corso della conferenza – hanno spiegato gli organizzatori - e saprà attuarli con comportamenti responsabili, al fine di raggiungere quell’equilibrio indispensabile alla convivenza sulle Alpi Apuane tra il lupo e l’uomo, ciascuno nel rispetto dell’altro. Sullo slancio del successo di questa conferenza, con relatori, ne abbiamo già messe in cantiere altre per il prossimo futuro». Alla conferenza hanno partecipato attivamente i componenti della Commissione Regionale di Tutela Ambiente Montano del CAI Toscana e i bambini e gli accompagnatori dell’Alpinismo Giovanile del CAI Massa. Il CAI infatti auspica, anche a livello nazionale, una decisa intensificazione delle attività di ricerca scientifica sui grandi carnivori, volte a migliorare e diffondere le conoscenze relative alla loro etologia, ecologia e distribuzione, necessarie per un’ottimizzazione delle azioni di gestione e conservazione faunistica. Presenti all’incontro anche i biologi Paola Fazzi e Marco Lucchesi, supportati da Luisa Vielmi (DifesAttiva). Per chi volesse un ulteriore approfondimento sull’evento, è a disposizione l’indirizzo: https://www.facebook.com/events/581629008708945/ .

David De Filippi