Crollo in una cava: operaio muore travolto da una lastra di marmo

L'ennesimo incidente sul lavoro a Torano: l'uomo, 46 anni, sarebbe morto praticamente sul colpo. La procura apre un'inchiesta. Indetto lo sciopero

CARRARA. Ancora una tragedia sulle cave di marmo. Un operaio di 46 anni Mauro Giannetti (nella foto), fratello del titolare della cava, è morto a Torano travolto da un blocco di marmo. L'uomo sarebbe praticamente morto sul colpo colpito.

Sul luogo della tragedia - alla cava 5 Piastriccioni della ditta Calacatta Zeta, in pieno parco regionale delle Alpi Apuane - i vigili del fuoco, carabinieri, polizia e tecnici del Servizio di prevenzione dell'Asl. In segno di lutto rinviato il consiglio comunale a Carrara. Dell'aprile scorso un altro incidente, in cui persero la vita due operai, Roberto Ricci Antonioli e Federico Benedetti.

Travolto da un lastrone di 2 tonnellate. È un lastrone di circa due tonnellate di marmo quello che ha travolto l'operaio. Secondo le prime ricostruzioni l'uomo aveva appena finito il taglio del blocco di marmo e stava togliendo le impalcature sistemate attorno al blocco quando il pesante lastrone si è spezzato travolgendolo. I primi a dare l'allarme sono stati i compagni di lavoro, ma per l'uomo non c'era più niente da fare.

Crollo in un cava, muore operaio di 46 anni

La Procura apre un'inchiesta. Indetto uno sciopero. La procura di Massa, intanto, ha aperto un'inchiesta. Il corpo del cavatore  è stato recuperato intorno alle 16 e portato all'obitorio dell'ospedale di Carrara per l'esame esterno. Gli accertamenti sono condotti dalla Asl e dai carabinieri. Per martedì 29, intanto, i sindacati hanno indetto in tutta la provincia lo sciopero generale del settore marmo.

Il ministro Franceschini annulla gli impegni. Il ministro per i beni culturali Dario Franceschini ha annullato gli impegni della campagna referendaria oggi a Marina di Carrara dopo la morte di un operaio in una cava di marmo. Il ministro doveva partecipare ad una iniziativa "Un sì per rafforzare la cultura del marmo nel mondo". "Esprimo solidarietà alla famiglia - ha detto il ministro - in un frangente simile è giusto rimandare tutto. Ci sarà occasione per discutere delle potenzialità del marmo, ma adesso non è il momento".

GLI ULTIMI INCIDENTI MORTALI NELLE CAVE

 

(Notizia in aggiornamento)