Gigi Buffon investe ancora su Ronchi

Gigi Buffon e l'hotel Stella della Versilia

Massa, un terreno per realizzare un hotel di lusso e un progetto per la colonia Romanina

MASSA. È la zona tra le più ricche della riviera apuana, disseminate di splendide ville che si alternano pinete storiche di grande valore paesaggistico, a pochi passi dal mare. È l’area Ronchi Poveromo, su cui, grazie al nuovo Regolamento urbanistico, potrebbero sorgere importanti strutture alberghiere, per dare lustro ad una zona troppo a lungo dimenticata.

Un turismo da rilanciare. Su Ronchi Poveromo, dopo l’adozione del Regolamento urbanistico, sono stati puntati immediatamente i riflettori perché, va da sé, molti di quei terreni, su cui un tempo era impensabile poter costruire, sono diventati edificabili, per buona pace di vecchi e nuovi proprietari, con prezzi schizzati alle stelle nell'ultimo anno, quando il Regolamento era in fase di elaborazione. Ma le intenzioni dell'amministrazione erano già chiare: incentivare il turismo di fascia alta, eliminare, in parte, il degrado e rimettere in moto un'economia ferma da troppo. Via libera quindi al cambio di destinazione d'uso, ma quasi esclusivamente per fini turistico- ricettivi e pensando ad opere pubbliche, parcheggi, strade e piazze, da inserire nel sistema della perequazione.

Ma chi può permettersi di acquistare questi terreni e costruirci su hotel di lusso per competere, finalmente, con Forte dei Marmi e la Versilia? Solo gruppi imprenditoriali solidi, o famiglie super facoltose. Come quella dei Buffon.

L’operazione di via Verdi. Il terreno in questione si trova tra via Verdi e via Livorno ai Ronchi e appartiene alla famiglia del capitano di Juve e Nazionale Gianluigi Buffon. Da più di un anno. Lo acquistarono dagli storici proprietari, oggi rimasti in due, Talamoni e Giusti ( a loro volta facoltose famiglie di commercianti), secondo una trattativa portata avanti dalla G.V.G immobiliare srl, società del gruppo Buffon. A dimostrarlo c'è una manifestazione di interesse arrivata agli uffici del comune di Massa, protocollata il 13 dicembre del 2013, firmata da uno dei proprietari del terreno, con la quale si chiede di destinare parte dei lotti ad attività turistico ricettiva "vista la volontà dei proprietari dell'hotel Stella della Versilia di acquistare i lotti in esame, già sottoscritto compromesso".

La famiglia Buffon, titolare, è noto, dell'hotel Stella della Versilia, che si trova ai Ronchi, in via delle Macchie (strada parallela a via Verdi) aveva bisogno di tutta l'area attorno all'hotel per poterlo ingrandire e oggi l'operazione è stata benedetta dal nuovo R.U. Stiamo parlando di 10.100 metri quadrati di terreno, venduti per una cifra che va dai 130 ai 150 euro a mq, secondo fonti di agenzia, di cui, si legge nella scheda del R.U, 1300 mq saranno destinati a struttura Turistico/Ricettiva di nuova edificazione, con 2 piani fuori terra. Anche nel R.U viene messa nero su bianco la manifestazione di interesse dei privati : “Obiettivo dell'intervento- si legge nell'allegato A- è la realizzazione di una struttura alberghiera, come richiesto dalla proprietà in un'istanza presentata all'amministrazione civica”. La Stella della Versilia, dunque, potrà essere ampliata ( oggi ha solo 28 camere), diventare un super hotel di lusso e avere un secondo ingresso, già predisposto in via Verdi; una parte del terreno sarà destinato a parcheggio, anche il manto stradale potrebbe vedere un allargamento in termini perequativi.

Colonia Romanina. Non è tutto: da un anno e mezzo è in vendita anche la famosa colonia La Romanina, che si trova di fronte allo stabilimento balneare dei Buffon, che porta lo stesso nome, e accanto ad una pineta marina, molto grande e recintata, sempre di proprietà del portierone della Juve.

La colonia appartiene da sempre a sacerdoti romani, che un tempo qui venivano a farci le vacanze e, a parte un custode, è disabitata da decenni, in degrado e senza futuro turistico, destino simile a tutte le altre colonie del litorale apuano. La vicinanza con lo stabilimento balneare e, soprattutto, con il terreno pineta, ingolosì i Buffon che provarono mesi fa ad acquistare la colonia, o almeno, iniziarono la trattativa che ad oggi però ancora non si è conclusa o, forse, si è rotta. L'idea però c'era e sarebbe stata l'occasione per far rivivere una colonia del litorale, quando non è facile trovare privati in grado e con la volontà di investire così tanti soldi sul territorio apuano. L'affare comunque non è del tutto perso e pare che il comune di Massa possa tornare in possesso del terreno a pineta, in cambio di altre possibilità edilizie nella zona dei Ronchi, dove è necessario un grande parcheggio, ad esempio, nella piazza principale, quella della fontana e dei giochi per bambini.

L'operazione di via Fescione. A Ronchi Poveromo l'intenzione è quella di creare una zona turistico ricettiva a 5 stelle, collegata da strade, servizi e parcheggi e infatti, nel R.U, spunta anche un secondo terreno dedicato a questo scopo, tra via Verdi e via Fescione, ad un km, più o meno, dalla zona Buffon, e ad un tiro di schioppo dall'aeroporto del Cinquale; un lotto che può svolgere un ruolo strategico non da poco. Anche qui, si legge nel R.U "l'obiettivo dell'intervento è la realizzazione di una struttura alberghiera in una zona di pregio, in cambio della cessione di un area compresa tra il viale Litoraneo, via Verdi e via Poveromo, per creare un nuovo spazio a verde pubblico". Attenzione ai numeri: 31.193 mq di area, di cui 29.601 saranno ceduti al comune per farne un'area a verde pubblico (per 21.380 mq) e un parcheggio ( per 2221 mq); di quel che rimane ai proprietari, una facoltosa famiglia fiorentina, 2600 mq potranno essere dedicati alla nuova edificazione turistico alberghiera. Insomma pare che si stia facendo shopping sulla costa apuana, sperando di vederne i frutti anche pubblici.