Capodanno in bianco, ma nella marmettola

Gli ambientalisti si immergono nelle acque gelide del Frigido, diventate bianche per i fanghi del marmo. "Volevamo testimoniare l'inquinamento causato dalle cave"

MASSA. C'è chi fa il tuffo di Capodanno e chi quello di protesta. Lo hanno fatto gli ambientalisti apuani, tuffandosi nel fiume Frigido ricoperto di fango bianco. E' la marmettola, scarto di lavorazione del marmo, che invece di essere stoccata e portata in discarica, viene abbandonata dove capita finendo poi nei corsi d'acqua. Come oggi (2 gennaio) e come altre centinaia e centinaia di volte. Un brutto déjà vu, che si ripete identico a se stesso.

 
Ambientalisti apuani fanno il bagno nella marmettolaa

Un gruppo di ambientalisti apuani si immerge nelle acque del fiume Frigido inquinato dalla marmettola. Il gesto per testimoniare la problematica ad oggi non risolta degli scarti di lavorazione delle cave di marmo non adeguatamente smaltiti che stanno inquinando le nostre acque.

Posted by Movimento 5 Stelle Massa on Sabato 2 gennaio 2016

Un gruppo di ambientalisti si è tuffato quindi in mezzo alla melma bianca, sfidando il freddo e la pioggia, per sensibilizzare l'opinione pubblica sul tema dell'inquinamento ambientale nel territorio. E' stato girato un video, caricato poi nella pagina facebook del Movimento 5 stelle di Massa. "Il gesto - si legge nella pagina  - per testimoniare la problematica ad oggi non risolta degli scarti di lavorazione delle cave di marmo non adeguatamente smaltiti che stanno inquinando le nostre acque".