Morta lasciata in reparto l’Asl adesso chiede scusa

«Ritardi dovuti a fatti contingenti nessuna colpa dei familiari» Avviata una verifica interna