Lutto per l'addio a Mario, storico parrucchiere di Carrara

Era stato contagiato dal Covid, era figlio d’arte della signora Bruna Meschi, che aveva già un’attività a Fossola

CARRARA. Il virus si è portato via anche uno storico parrucchiere per signora, Mario Pellegrini. Aveva 81 anni. Figlio d’arte della signora Bruna Meschi, che aveva già un’attività a Fossola - di cui erano originari - nel 1955 madre e figli (oltre a Mario anche la gemella Mery, appena sedicenni) approdarono nella Galleria di via Roma, inaugurata in quell’anno, e ben presto il loro negozio era diventato un punto di riferimento, molto frequentato (altre due sorelle avevano aperto invece a Marina).

Quando poi la signora Bruna si è ritirata, l’attività è diventata semplicemente “da Mario”, diventato un modo di dire quasi proverbiale per le signore di Carrara per dire “vado dal parrucchiere”. Con gli anni le aperture si sono moltiplicate, la concorrenza è cresciuta, ma fino a quando è rimasto aperto, Mario è sempre rimasto in auge, una sicurezza. Per motivi di salute aveva poi dovuto abbandonare il lavoro, il negozio è stato prima affittato e infine chiuso. Nel 2005, per una grande festa in occasione dei 50 anni della Galleria, insieme ad altri storici commercianti di questo simbolo degli anni d’oro della città, aveva ricevuto una medaglia per la sua vita dedicata al lavoro, sempre con grande signorilità e professionalità, un mestiere imparato da ragazzino alla scuola della madre e che ha fatto diventare una professione molto apprezzata dalla clientela.

Mario Pellegrini era riuscito a superare altri ostacoli di salute, poi purtroppo è arrivato il virus a complicare il quadro, e nonostante le cure, è deceduto, andando ad aumentare una tragica contabilità che vede la nostra provincia ampiamente al primo posto nel rapporto tra abitanti e morti. Lascia la moglie Cora, anch’essa per anni nel negozio di famiglia, e la figlia Carolina. La notizia ha provocato profondo dolore e cordoglio.