Covid, al Cup di Aulla cinque dipendenti positivi su sette

Lo denuncia la Uil: "Il plexiglass allo sportello è troppo basso, favorita la circolazione del virus"

AULLA. «Al Cup di Aulla su sette lavoratori sono ben cinque i contagiati dal Covid, a causa dell'insufficienza dei dispositivi di protezione individuale e della mancanza totale di controlli all'accesso della struttura». A rendere noto il caso dello sportello prenotazioni dell'Usl Toscana Nord Ovest ad Aulla è il referente della Uiltrasporti, Angelo Lieti.
 

«La diffusione del virus in quegli spazi - ha precisato – è facilitata in caso di contatto con un positivo; il plexiglass allo sportello è troppo basso e sta diventando inutile perché le persone, per paura di sedersi dove poco prima è stato un altro utente, restano in piedi e a quel punto il respiro passa agevolmente oltre la barriera. Allo sportello inoltre arriva chiunque senza nessun controllo all'ingresso e c'è interferenza fra i lavoratori Asl e quelli del Cup». La Uiltrasporti chiede nuove misure di sicurezza e garanzie per i lavoratori del Cup attraverso «nuove mascherine, accessi contingentati e su appuntamento, e tute di protezione»



 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi