La grande missione del nuovo River Pieve è recuperare subito il tempo perduto

VILLA COLLEMANDINA. Recuperare il tempo perduto, provando finalmente l’ebbrezza di disputare il primo campionato di Eccellenza della propria storia calcistica. Questo l’obiettivo del River Pieve, che lo scorso anno ha giocato soltanto una gara stagionale (quella interna contro il Cascina) mostratosi poi vincitore del mini girone giocato nel mese di maggio. Dopo quella sfida di settembre giocata al Nobili di Piazza al Serchio, è arrivato lo stop forzato a causa Covid ed ecco che per il River questa estate è vissuta praticamente come una prima assoluta in categoria.

La rosa avrà sicuramente dei ritocchi e tra questi spiccano i due ritorni di Manolo Benassi e Giacomo Petracci. I due erano stati in Garfagnana due stagioni orsono, nell’anno stoppato a febbraio sempre a causa della pandemia vincendo il campionato di Promozione. Lo scorso anno la scelta di entrambi di passare al Cuoiopelli, dove la squadra non ha fatto bene ma dal punto di vista personale i due si sono messi in luce tanto da essere ancora richiesti. Petracci, classe 1988, è il centravanti che tornerà utile al confermato allenatore Edoardo Micchi per scardinare e aprire varchi nelle difese avversarie con movimenti senza palla e attacchi alla profondità. Ritorno gradito dai fans per il suo fiuto del gol e per le indubbie qualità tecniche. Apprezzato anche l’altro figliol prodigo, ovvero Manolo Benassi, che si è sempre contraddistinto per la sua duttilità tattica e per le doti fisiche e lo stacco di testa, con cui offre anche un buon apporto in zona gol: può fare il difensore centrale in una difesa a quattro o a tre, il terzino oppure il mediano a protezione della difesa. Gli altri innesti operati e ufficializzati dal Dc Antonio Nelli sono quelli dell’under Alessandro Bianchi (Pontedera), Stefano Lavorini (Villa Basilica), Tommaso Centoni (2003, dall’Atletico Lucca), Riccardo Fanani (rinnovato il prestito dal Castelnuovo), dell’attaccante Alex Morelli (era al Gorfigliano) e Stefano Angeli, jolly difensivo classe 2000 messosi in luce nelle ultime due stagioni con la maglia del Ponte a Moriano. —


Michele Citarella

© RIPRODUZIONE RISERVATA