Tau, la rincorsa continua Antoni sfida la Massese «Giocheremo con serenità»

Altopascio. Annata, se così si può definire un mini campionato con gare di sola andata di solo otto giornate iniziato nel mese di aprile, davvero importante per Edoardo Antoni, che a colpi di gol sta facendo sognare il Tau Calcio. Per il ventiduenne esterno sinistro cresciuto nell’Atletico Lucca il rendimento fin qui mostrato è degno di un big della categoria con un apporto importante sul piano della corsa, del senso tattico e, assoluta novità, sul piano realizzativo.

Quello segnato al San Miniato Basso è infatti il terzo gol in sette gare giocate dopo quello di Ponsacco, che segue a quello pesante segnato contro il Ponsacco e quello che è valso il pareggio esterno in casa del San Marco Avenza.


Un gol che ha sancito la fine di ogni speranza per gli avversari.

Così continuo in zona gol, Antoni non lo era stato nemmeno nella fantastica stagione disputata al Vorno tre anni orsono sotto la gestione di mister Alfredo Cardella: «Quella fu una stagione straordinaria, ma giocavo in posizione diversa e con compiti diversi. In queste ultime sfide abbiamo trovato i giusti equilibri e mi viene chiesto un forte sostegno al centravanti, senza snaturare la mia posizione in fascia».

Secondo il laterale classe 1999 l’aver segnato come mai in precedenza non è una condizione casuale ma ha delle premesse: «Stiamo lavorando molto bene durante la settimana, con la serenità di chi ha poco da perdere. Abbiamo l’occasione di testare giovani importanti e di provare diverse soluzioni sia difensive sia offensive».

Ora c’è la sfida alla Massese: «Sarà bello giocare con il vantaggio di classifica e con la condizioni di aver poco o niente da perdere. Peccato soltanto che giocheremo senza pubblico, contro una squadra che rappresenta un capoluogo e che ha una vera e propria tifoseria organizzata. Siamo in piena zona play off, il gruppo è cresciuto e ce la giocheremo con assoluta serenità».

Tra i protagonisti del match anche Luca Anzilotti, ventinovenne centrocampista che si è affacciato con successo all’eccellenza dopo stagioni a Villa Basilica. Il bottino di Anzilotti è coerente con le aspettative: i gol segnati sono ad ora due e giunti come da prassi su calci piazzati. L’ex Lammari e Interreggio è infatti conosciuto per il suo mancino sempre caldo e si è confermato specialista su calci di punizione e calci di rigore.

La novità è rappresentata dal ruolo, con il passaggio da esterno a centrocampista centrale: «Ruolo che faccio con piacere, soprattutto grazie agli accorgimenti tattici delle ultime settimane, con il 4-4-2 al fianco di Fazzini o Niccolai, dove c’è alternanza per impostare e pressare e dove gli impegni di aiutare l’attacco e proteggere la difesa sono ben distribuiti».

La settimana del Tau Calcio non ammette soste: dopo il successo ottenuto contro il San Miniato Basso, la squadra è già stata al lavoro il giorno successivo e lo farà anche oggi, nella sfida che si giocherà domani allo stadio degli Oliveti di Massa. L’ultima giornata, il Tau Calcio se la sarebbe dovuta vedere contro il Tuttocuoio: visto il ritiro della squadra conciaria dal campionato, per gli amaranto è in programma il turno di sosta.Non sarà un rompete le righe: si attenderanno i risultati dai campi per capire se saranno giocati i play off e con quale posizione di classifica.—

M.C.

© RIPRODUZIONE RISERVATA