Andreucci a caccia del bis nel campionato italiano sulle strade di Montalcino

CASTELNUOVO

Paolo Andreucci tenta un incredibile bis sulle strade di Montalcino. Si corre oggi l’ultima prova del campionato italiano 2020 e il pilota di Castelnuovo è in corsa per due titoli. Ma potrà incidere con la sua guida solo su uno visto che prenderà il via del rally toscano con la Peugeot 208 due ruoti motrici che ha sviluppato per tutto il 2020 e con la quale certa il tricolore di categoria, mentre per il campionato terra, corso su Citroen, Ucci è al comando ma dovrà sperare in una debacle completa di chi insegue.


Insomma, due titoli in un colpo solo sembra davvero un miraggio di fine stagione anche se non impossibile. Partiamo dal titolo due ruote. Andreucci insegue in classifica Daniele Campanaro (Ford Fiesta), ma per il gioco degli scarti al pilota garfagnino basterà terminare la gara praticamente arrivare in fondo. Infatti la classifica è la seguente: Campanaro 48 punti (e per ora 12 di scarto), Andreucci 45 punti (non ha partecipato alla prima gara quindi ha già scartato), 48 punti anche per Alessandro Casella ma con due scarti da effettuare (per ora 8 e 10 punti). Davide Nicelli su Peugeot ha 39 punti e uno scarto da 4 ed anche un altro pilota lucchese, Christopher Lucchesi, è matematicamente in gioco con 32 punti e uno scarto da 6. Ucci resta comunque il grande favorito. Nel campionato terra, il pilota di Castelnuovo è in testa davanti a Campedelli, Bulacia e Costenaro, ma non correndo lascia tutto nelle mani degli avversari che però sono costretti a vincere per diventare tricolori. Insomma, Ucci deve sperare in un outsider, Costenaro e Bulacia devono vincere assolutamente, Campedelli potrebbe essere primo anche con un secondo posto però davanti ai due rivali. Avvincente anche la sfida per il titolo assoluto con il duello Basso-Crugnola che si deciderà sulle strade della val d’Orcia. —



La guida allo shopping del Gruppo Gedi