Lucchese, un centrocampista dall’Ucraina

Ingaggiato Kosovan: due promozioni in carriera dalla D alla C con Lupa Castelli Romani e Picerno. Forte fisicamente, grintoso, bravo tecnicamente, è la spalla ideale di Cruciani  

/ LUCCA

La Lucchese ha messo le mani su un giocatore importante che può risolvere i problemi del centrocampo rossonero. Arriva a titolo definitivo Tanasiy Kosovan, 25 anni, centrocampista ucraino, con 26 presenze e 3 reti l’anno scorso nel Picerno nel girone C di Lega Pro. Si tratta di un elemento che unisce forza fisica a tecnica individuale. Un giocatore grintoso (6 cartellini gialli e un rosso) che rincorre l’avversario, ma che al contempo sa trattare bene il pallone. Uno specialista nelle promozioni dalla D alla C ottenute sia con la Lupa Castelli Romani (poi Lupa Roma) nel 2015, sia due anni fa nel Picerno. Il forte centrocampista arriverà a Lucca per firmare il contratto accompagnato dal suo procuratore, l’avvocato Maurizio De Rosa. Il diesse Daniele Deoma lo ha seguito sottotraccia per oltre un mese e - al di là della sentenza di primo grado che ha visto il Picerno retrocedere per ora in serie D - è riuscito a portarlo nella Lucchese. Giocatore che può giocare accanto a Cruciani oppure più alto nei tre dietro alla punta centrale. Elemento che, almeno in D, calciava pure le punizioni trovando spesso la porta. Davvero un investimento importante per la Lucchese (contratto biennale) che adesso può concentrarsi su altri due ruoli da ricoprire: un difensore e una punta centrale. Dopo Salvatore Molinaro, un cavallone dotato di grande forza fisica che nel girone A può davvero fare la differenza, Kosovan è un altro elemento fondamentale della Lucchese 2020-21. Mentre Molinaro - ragazzo del Sud originario di Rende che ha militato nel settore giovanile del Cosenza per poi passare alla Palmese (Palmi Calabra) dove ha giocato due stagioni vincendo un campionato di Eccellenza- Kosovan è arrivato in Italia a 17 anni militando nel settore giovanile del Vicenza e facendo il debutto in prima squadra prima di passare al settore giovanile del Varese. A Lucca ritrova Coletta che ha giocato con lui a Picerno.


LA ROSA ROSSONERA

L’organico si va delineando. Nella rosa mancano due over e due-tre under compreso il portiere di riserva. Per quanto riguarda gli over servono un difensore e una punta. Per il centrale la trattativa tra Lucchese e Triestina è ben avviata e Francesco Cernuto, 28 anni, da Milazzo, ex Treviso con Santoro e Deoma, Venezia tra l’altro con 22 presenze e un gol in B, e appunto la formazione giuliana diretta dal dg Mauro Milanese, dovrebbe vestire nel giro di qualche giorno la maglia rossonera. Davanti invece il sogno è Andrea Magrassi, 27 anni, cartellino della Virtus Entella, in ritiro con la formazione ligure. Al momento il giovane è visionato dal tecnico Bruno Tedino. In rosa ci sono già cinque prime punte sotto contratto: De Luca, Morra, Rodriguez, Mancosu e Brunori. Se l’attaccante (1,94 centimetri) scavalcherà nelle gerarchie uno degli attaccanti centrali rimarrà in terra ligure altrimenti il ds Superbi lo ha promesso alla Lucchese. E sarebbe davvero un top player per la serie C. E Deoma si sta muovendo anche per acquisire un portiere di riserva giovane, ma in grado di mettere in difficoltà Coletta.

Al momento ecco i 22 componenti la rosa rossonera.

Portieri: Coletta, Forciniti.

Difensori: Benassi, Papini, Panariello, Solcia, Lo Curto, Bartolomei, Pardini, Cellamare.

Centrocampisti: Cruciani, Lionetti, Meucci, Kosovan, Falivene, Fazzi.

Attaccanti: Convitto, Scalzi, Bitep, Molinaro, Nannelli, Panati. —