Per Andrea Lanfi doppio titolo tricolore e si intravede Rio

LUCCA. A una settimana dal titolo italiano assoluto nel salto in lungo maschile di Marcell Jacobs Lamont l’Atletica Virtus Cr Lucca celebra un immenso Andrea Lanfri, il quale ha conquistato il...

LUCCA. A una settimana dal titolo italiano assoluto nel salto in lungo maschile di Marcell Jacobs Lamont l’Atletica Virtus Cr Lucca celebra un immenso Andrea Lanfri, il quale ha conquistato il doppio titolo italiano sui 100 e 400 mt T43 ai Campionati Italiani Assoluti Paralimpici. Sulla distanza regina ha toccato, con 12”11 il suo secondo tempo in carriera, mentre al debutto sui 400 mt inanella un titolo italiano assoluto col primato tricolore (58"03).

Una prestazione davvero importante che vale anche sul giro di pista il minimo "B" per le Para Olimpiadi di Rio de Janeiro, e che prende ancora più valore considerando che era il debutto assoluto sulla distanza. Una performances il cui merito va soprattutto alla tenacia grandissima di Andrea e alla bontà tecnica del suo coach Francesco Niccoli, che mette tanta passione, competenza tecnica e disponibilità. Un coach giovane, emergente, ma dalle grandi prospettive (ricordiamo che lo stesso lo scorso anno ha portato Alessandro Orsi al primato personale sui 400 m.).

Non sappiamo se Andrea andrà a Rio de Jainero, pur avendo il minimo "B" e tre record italiani sulle distanze dei 100, 200 e 400mt ma sicuramente la storia di Andrea è un esempio per tutti. A ottobre, al campo scuola " Moreno Martini", fu su indicazione del direttore tecnico Matteo Martinelli e grazie alla disponibilità di Francesco Niccoli che si getterano i presupposti di una cavalcata vincente. Andrea ha corso e correrà sempre più forte della meningite e questo deve essere il messaggio che deve passare. Infine da sottolineare come Francesco Niccoli segua anche Stefano Gori, che proprio a Rieti ha conquistato anch'egli due titoli tricolori