Altri cinque morti in Lucchesia Cala il numero dei ricoverati

Le vittime sono tutte ultraottantenni, quattro di Lucca e uno di Camporgiano. Al San Luca 63 pazienti

LUCCA. I contagi sono in lieve calo ma i decessi continuano a essere numerosi. Sono ben cinque i lutti registrati in Lucchesia nella giornata di ieri. Le vittime sono tutti uomini ultraottantenni: quattro residenti a Lucca, uno a Camporgiano. Si tratta di Romano Nieri, 89 anni, lucchese residente a San Cassiano a Vico; Alfredo Carraresi, lucchese di 85 anni, residente a Picciorana; Vincenzo Conforti, 88enne lucchese reisdente all’Arancio; Domenico Gambini, 91enne lucchese residente a San Lorenzo a Vaccoli; Vincenzo Pierro, 84enne di Camporgiano. Come sempre in questi casi spetterà all’istituto superiore di sanità stabilire con esattezza le cause della morte. Dall’inizio della pandemia il numero delle vittime registrato in provincia di Lucca è di 772. Intanto nella giornata di ieri anche i nuovi casi di contagio sono aumentati rispetto al lunedì (che però è un giorno poco affidabile per capire l’andamento della pandemia). I nuovi casi sono stati 1.289. Intanto il monitoraggio settimanale dell’Asl, di cui ieri abbiamo dato un’anticipazione, conferma il lieve calo dei casi per la seconda settimana consecutiva. Nella Piana di Lucca sono stati registrati 3.943 positivi contro i 3978 della precende. Il 46 per cento dei nuovi casi ha meno di 35 anni, a conferma che il virus sta circolando soprattutto tra i giovani, in particolare tra i bambini. Le diagnosi settimanali sono così distribuite sul territorio: Altopascio 385, Capannori 1.150, Lucca 1.978, Montecarlo 86, Pescaglia 82, Porcari 236, Villa Basilica 26. I casi positivi negli ultimi sette giorni tra le persone in età scolastica (in base alla classe d’età) sono 1.126 (la settimana precedente 894) così distribuiti: nido 56, materna 147, elementare 420, media 165, superiore 336. Moltissime le guarigioni registrate in questa settimana 4.629.

Sul fronte vaccinazioni sono 135.413 le prime dosi somministrate, 123.123 le seconde dosi e 85.003 le terze dosi. La percentuale di persone con età superiore ai 5 anni che hanno ricevuto almeno una dose è complessivamente dell’ 86 per cento. Nella settimana dal 18 al 24 gennaio sono state somministrate 9.429. terze dosi, mentre le prime dosi sono state 1.317.


In Valle del Serchio i casi settimanali sono stati 911, quindi ancora in aumento rispetto ai 784 della settimana precedente. Sono così distribuiti: Bagni di Lucca 124, Barga 175, Borgo a Mozzano 145, Camporgiano 22, Careggine 5, Castelnuovo Garfagnana 71, Castiglione Garfagnana 19, Coreglia Antelminelli 109, Fabbriche di Vergemoli 16, Fosciandora 7, Gallicano 47, Minucciano 27, Molazzana 7, Piazza al Serchio 25, Pieve Fosciana 26, San Romano in Garfagnana 41, Sillano Giuncugnano 18, Vagli di Sotto 8, Villa Collemandina 19.

I casi positivi degli ultimi sette giorni persone in età scolastica sono stati 213 (nido 15, materna 34, elementare 73, media 38, superiore 53).

Intanto scende ancora il numero dei ricoverati al San Luca: adesso sono 63 (la settimana precedente erano 71).

© RIPRODUZIONE RISERVATA