Lavori alla scuola Del Fiorentino. Si gettano le basi per il nuovo edificio

Fancesco Cecchetti assessore all’edilizia scolastica di capannori. L’inizio dei lavori alla scuola primaria

La costruzione avrà due piani e ospiterà in tutto dieci classi. L’investimento complessivo ammonta a 304.000 euro

CAPANNORI. Procedono i lavori per l’ampliamento della scuola elementare del capoluogo “Amalia Del Fiorentino” di Capannori. È infatti in corso il primo step dell’intervento per un investimento complessivo di due milioni e 340 mila euro, finanziato in parte con risorse interne del Comune, in parte con fondi Miur e in parte con un contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.

In questi giorni si stanno terminando gli scavi per gettare le fondazioni di un nuovo edificio sul lato est del complesso scolastico, ovvero sul lato di via dei Babbi.


La nuova ala scolastica sarà su due piani ed ospiterà in totale dieci classi, equamente divisi (cinque per piano) tra piano terra e primo piano. L’ala sarà collegata alla parte più recente dell’attuale sede per consentire un utilizzo unitario e contemporaneo di tutti gli edifici da parte di studenti e docenti.

«Siamo di fronte a un intervento molto consistente e significativo che aumenterà gli spazi a disposizione di questa importante scuola primaria per renderla più funzionale, bella, moderna e rispondente alle nuove esigenze didattiche – spiega Francesco Cecchetti, assessore all’edilizia scolastica – con i lavori in corso andiamo ad ampliare la sede scolastica, e successivamente, con ulteriori due step interverremo sulla parte più vecchia della scuola risalente anni trenta, che si affaccia su via Carlo Piaggia, e poi sul corpo più recente realizzato negli anni ottanta. Con questa opera la scuola primaria di Capannori diventerà sempre più un punto di riferimento nella Piana, connotandosi, anche dal punto di vista strutturale, come una scuola aperta e legata alla cultura del proprio territorio».

Una volta concluse le opere di ampliamento, infatti, con una seconda serie di interventi la parte più vecchia della scuola sarà ristrutturata e migliorata dal punto di vista energetico ed impiantistico, per essere destinata a sede di un centro civico integrato scuola-cultura. La terza tranche di interventi, infine, prevede la ristrutturazione del corpo più recente dell’attuale sede.

L’amministrazione comunale sta lavorando anche per la realizzazione del nuovo giardino della scuola. Nuovo perché quello presente adesso non ci sarà più, dal momento che la nuova ala scolastica occuperà l’attuale spazio verde della scuola. Per questo motivo il Comune acquisirà dei terreni limitrofi alla sede scolastica con l’obiettivo di realizzare un nuovo spazio all’aria aperta più grande di quello attualmente a disposizione dei bambini, esattamente come è stato fatto alla scuola elementare di Lunata

© RIPRODUZIONE RISERVATA