Contenuto riservato agli abbonati

A Pcmc commessa da 10,4 milioni: realizzerà due linee in Messico

La nuova sede della Paper Converting Machine Company Spa di Fornaci di Barga

Complessa operazione per l’azienda di Borgo a Mozzano che costruirà macchinari per i rotoli di carta igienica

BORGO A MOZZANO. Importante commessa per Paper Converting Machine Company (Pcmc): l’azienda di Borgo a Mozzano leader nella realizzazione di macchinari per la trasformazione e il confezionamento di prodotti tissue progetterà e realizzerà due linee complete ad alte prestazioni per la produzione di rotoli di carta igienica, del valore di 10,4 milioni di euro.

Un’operazione complessa. Nel dettaglio, Sace è intervenuta con la copertura assicurativa per il rischio del credito del cliente messicano a supporto di Pcmc per la realizzazione di due linee complete per la trasformazione e il confezionamento di prodotti di carta tissue con voltura della polizza a favore di Banca Monte dei Paschi di Siena.


L’acquisto di macchinari, destinati a un impianto preesistente, fa parte di una serie di investimenti previsti dalla stessa azienda messicana nell’ottica di una crescita e sviluppo del business. Simest ha supportato Pcmc attraverso il contributo in conto interessi a fondo perduto per lo smobilizzo dei titoli di credito da parte di Banca Mps, che ha consentito di minimizzare il costo finanziario dell’intera operazione.

«Il supporto di Sace, Simest e Banca Monte dei Paschi di Siena, in questa operazione, è stato determinante per concretizzare il successo di Pcmc» dichiara Riccardo Salvadori, Trade Finance Director di Pcmc. «Posso affermare che le persone che ci hanno aiutato a concretizzare un’operazione molto complessa in tempi veramente ridotti rappresentano una eccellenza che il nostro paese esprime a livello di competenze e orientamento al cliente. La dedizione che queste persone hanno mostrato verso il proprio lavoro ci consente e ci consentirà, sempre di più, di dare un servizio accurato, efficiente e tempestivo sul quale i nostri clienti potranno contare».

«Siamo lieti di aver concluso in tempi brevi questa operazione al fianco di una società come Pcmc, consolidando così uno storico rapporto fatto di numerose operazioni di successo sin dal 2005 – dice Valerio Alessandrini, Global senior relationship manager Toscana Area Centro Sud di Sace –. Il Messico rappresenta uno scenario complesso, ed è proprio qui che Sace diventa un partner fondamentale delle aziende per affrontare i mercati esteri con sicurezza e competitività».

»Questa operazione conferma il sostegno di Banca Monte dei Paschi di Siena alle aziende del nostro territorio che investono sulla crescita e sullo sviluppo del proprio business, anche in un’ottica di espansione verso i mercati stranieri – ha commentato Mario De Luca, responsabile estero MPS -. Con il supporto alla Paper Converting Machine Company la Banca consolida, infatti, l’impegno al fianco di una importante realtà industriale italiana ad alta riconoscibilità internazionale, che ha saputo distinguersi ed esportare il proprio modello commerciale con soluzioni orientate all’innovazione di prodotto e all’ottimizzazione dei processi produttivi».

«Per aggiudicarsi una commessa internazionale – ha affermato Giancarlo Parente, responsabile trade export finance di Simest – è sempre più importante concedere ai clienti dilazioni di pagamento a medio e lungo termine. Il contributo export a fondo perduto di Simest, consente alle imprese italiane esportatrici di minimizzare il costo finanziario dell’operazione, rendendo l’offerta commerciale più competitiva. Auspichiamo che tale schema operativo costituisca anche in futuro una leva commerciale utile per l’ulteriore rafforzamento della presenza internazionale della Paper Converting Machine Company».

© RIPRODUZIONE RISERVATA