Contenuto riservato agli abbonati

Faccia a faccia con il rapinatore in villa a Borgo a Mozzano: il racconto del terrore

Pattuglie di carabinieri (foto di archivio)

La donna si è vista sfilare orologio e catenina, mentre il malvivente brandiva un oggetto. Poi l’uomo è fuggito

BORGO A MOZZANO. Notte di puro terrore per una coppia di anziani residente a Cerreto, frazione del comune di Borgo a Mozzano, che mercoledì 12 gennaio ha subito una rapina culminata fortunatamente senza ferite per le vittime. Attorno alle 23.30 un malvivente con il volto coperto da un passamontagna si è introdotto nella villa dei coniugi, riuscendo a cogliere di sorpresa la donna che si trovava al pianterreno. Il marito era, invece, al piano di sopra. Secondo una prima ricostruzione, quando il malvivente si è trovato faccia a faccia con la padrona di casa, l’ha assalita tenendo in mano un oggetto contundente e le ha intimato consegnargli gli oggetti di valore che aveva in casa.

Sotto questa minaccia la donna si è vista sfilare dal polso un orologio e strappare la catenina che portava al collo. Una volta arraffato il bottino, il malvivente si è dileguato riuscendo a far perdere le proprie tracce, approfittando anche della scarsa visibilità. Sotto choc le vittime di questo episodio che ha scombussolato una tranquilla serata di metà gennaio.


Prima di avvertire le forze dell’ordine, arrivate prontamente sul posto, i coniugi hanno chiesto aiuto ai propri vicini; la villa, infatti, si trova in una zona dove sono presenti anche altre case.

Ancora sotto choc per l’aggressione, la donna non è stata in grado di descrivere esattamente l’oggetto che le era stato rivolto contro,

I carabinieri sono al lavoro per dare un nome e un volto al responsabile di questo episodio, per capire, inoltre, se si sia avvalso dell’aiuto di un complice, e per ricostruire con esattezza come si sono svolti fatti.

Era da tempo che non si verificava una rapina con queste modalità nel territorio di Borgo a Mozzano. Gli ultimi fatti di microcriminalità non avevano mai visto malviventi entrare e trovarsi di fronte gli inquilini di una casa. Una statistica confermata dal sindaco Patrizio Andreuccetti. «Negli ultimi tempi non avevamo avuto più a che fare con episodi di questo genere – dice Andreuccetti –. Porgo tutta la mia solidarietà alla famiglia spiacevolmente coinvolta e siamo pronti a darle una mano assieme alle forze dell’ordine. Qualche anno fa c’erano stati dei furti in alcuni appartamenti, ma non si era verificato che un ladro si trovasse di fronte ai proprietari dell’abitazione. La situazione a Borgo a Mozzano, ci tengo a precisarlo, rimane comunque molto tranquilla».

© RIPRODUZIONE RISERVATA