Contenuto riservato agli abbonati

Salov Spa in crescita, Cng Fiber invece giù: i fatturati delle aziende lucchesi alle prese col Covid - le cifre

Il centro di Lucca (foto d'archivio)

Ecco i ricavi delle prime venti realtà imprenditoriali lucchesi: ai piani alti della classifica troviamo anche la cartiera Euro Vast

LUCCA. La scure della pandemia si è abbattuta su molte imprese lucchesi, colpendole dritte al cuore. Nel fatturato e negli utili, in sostanza. Ma c’è anche chi – ed è il caso della Salov Spa di Lucca – che è riuscita a dribblare le conseguenze economiche dell’emergenza sanitaria. Questo racconta il quadro tracciato da “Report Aziende”, portale di ricerca e informazione delle aziende italiane con un fatturato superiore ai cinque milioni di euro.

L’impresa del settore oleario è stata fondata nel 1919 e ceduta qualche anno fa dalla famiglia Fontana al colosso della ristorazione cinese “Yimin Foods” di Shanghai. E i numeri parlano da soli: nel 2020, ha registrato un fatturato di quasi 300milioni di euro in crescita rispetto al 2019 (+26%) e un utile – il capitale netto finale – pari a 118milioni di euro. Anche questo in crescita rispetto all’anno precedente (+ 120%) . E se è vero che il settore alimentare ha sofferto di meno rispetto ad altri, non si può generalizzare. L’oleificio R.M., infatti, ha concluso il 2020 non solo sul fronte del fatturato pari a 33milioni di euro ( – 5%) , ma anche degli utili con un perdita di 53mila euro.

Può esultare, invece, la Korber Tissue. Anche se per l’azienda che realizza i macchinari per produrre la carta per uso igienico e domestico, il 2019 non era stato un buon anno: il fatturato si era infatti fermato a 163milioni di euro, dopo i 210milioni del 2018. Ma è nel 2020 che la Korber riesce a risalire con un colpo di reni, guadagnando quasi l’11% in più rispetto al 2019, fermandosi a quota 181.340.160 e occupando, in questo modo, il secondo posto della classifica tra le migliori aziende lucchesi per fatturato secondo “Report Aziende”.

Poco sotto e sempre restando nel settore del cartario – con circa 172milioni di euro di fatturato nel 2020 – c’è la Cng Fiber Trade Europe, azienda fondata nel 1987 da Raffaello Bocci e che svolge attività di trading di cellulosa, carta da macero e prodotti cartari sul mercato nazionale e internazionale. Rispetto al 2019, il fatturato ha subito un calo del 32%. E anche l’utile dell’azienda è diminuito, registrando un meno 41%. Ma non vale per Euro Vast, cartiera che produce carta per uso domestico, sanitario e igienico che – nel 2020 e rispetto al 2019 – ha conquistato sette punti percentuali in più sul fatturato (oltre 163milioni di euro) e un più 157% sugli utili (circa 11milioni di euro) . In diminuzione sia il fatturato sia gli utili per le cartiere Modesto Cardella. Dove i 43milioni di euro di fatturato del 2020 sono l’11% in meno e gli utili il 73% in meno rispetto al 2020. La Cartiera della basilica, invece, ha retto bene all’urto della pandemia: circa 23milioni di fatturato (+ 32%) , ma l’utile cala del 54%.

Soffre, invece, il settore dell’energia: il Consorzio Toscana Energia – con il suo fatturato di quasi 110milioni di euro – registra nel 2020 un meno 13%. Lo stesso vale per l’utile che si ferma a meno 78% rispetto all’anno precedente. Stesso discorso per Consorzi energetici industriali riuniti: meno 14% sul fatturato e meno 45% sugli utili rispetto al 2019. Ma non vale per Gesam Gas & Luce che registra ovunque il segno positivo: + 2,65% sul fatturato dell’anno precedente e più 88% sul fronte degli utili. Il fatturato di Tagetik, azienda di software, è cresciuto (+7%) , ma non gli utili che rispetto al 2019 registrano un meno 23%. E la pandemia ha colpito anche il settore dell’auto. Cala il fatturato di Guidi Car (–7,8%) , ma volano gli utili che registrano un più 178%. Situazione simile per Volauto: oltre 32milioni di fatturato ( – 23%) e un milione di utili (più 30%) . Buoni risultati anche per la Selene, azienda che produce imballaggi flessibili in polietilene: 57milioni di fatturato (+8%) e 3,8milioni (+564%) rispetto al 2019. Infine Sistema Ambiente, la partecipata del Comune che gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti. Il fatturato 2020 è in calo rispetto all’anno precedente ( – 11%) , ma crescono gli utili: circa 590mila euro per un aumento pari a più 22%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

AZIENDA

FATTURATO

SALOV SPA

298.689.000

KORBER TISSUE

181.340.160

CNG FIBER TRADE EUROPE

171.980.319

EURO VAST

163.225.575

CONSORZIO TOSCANA ENERGIA

109.549.964

CONSORZI ENERGETICI INDUSTRIALI RIUNITI

70.219.875

GUIDI CAR

69.749.674

TAGETIK SOFTWARE

64.113.293

SELENE

57.130.149

CARTIERE MODESTO CARDELLA

43.301.246

GESAM GAS & LUCE

39.345.894

ALDO TERIGI

34.265.702

OLEIFICIO R. M.

33.045.505

VOLAUTO

32.546.603

GIGLIOLI

29.546.146

VAIBUS

28.228.358

PUCCETTI

27.588.351

SISTEMA AMBIENTE

25.971.283

CARTIERA DELLA BASILICA

22.673.289

VARIA COSTRUZIONI

21.018.990

 

Fonte: Report Aziende